Home Cultura Cinema

Dall’11 al 22 luglio torna ArdeForte – Free Music Festival

SHARE

La musica dal vivo e la cultura arrivano nei nostri quartieri. Dopo l’ottima prestazione della prima edizione, torna anche quest’anno, dall’11 al 22 luglio, ArdeForte – Free Music Festival all’interno del Parco del Forte Ardeatino a Roma 70. Un festival con grandi nomi e con ingresso rigorosamente gratuito. Il progetto nasce lo scorso anno da un’idea di alcune di realtà giovanili del quartiere, come Barcellona Caffè, Memetika e Nessun Dorma, che hanno vinto il bando dell’Estate Romana attestandosi in cima alla graduatoria. Per dodici giorni ArdeForte propone l’esibizione di artisti e gruppi emergenti nel panorama musicale italiano e internazionale, la presenza di stand espositivi e ristorativi e altre attività sportive, artistiche e ricreative per tutta la durata del Festival. “La kermesse musicale, culturale e sociale lo scorso anno ha visto la presenza di circa 10mila persone in quattro giorni e ha potuto contare sul coinvolgimento di più di 60 volontari in prevalenza under 30″, hanno raccontato gli organizzatori. “Quando una comunità giovanile si organizza – continuano – e decide di migliorare il proprio quartiere con la cultura e la riqualificazione di un’area verde lasciata all’incuria, ecco che nascono esperienze come questa. Il recupero ambientale e la valorizzazione del Parco del Forte Ardeatino, sono punti centrali del progetto: oltre agli interventi di pulizia, taglio dell’erba e manutenzione portati avanti dai volontari, l’evento ha riportato la cittadinanza a vivere il parco e ha riacceso i riflettori su questo spazio”. 

Oltre alle 10 serate di musica dal vivo ne sono previste 8 con dibattiti, presentazioni di libri e attività culturali, dal teatro al cinema. Tra le serate di musica dal vivo già in programma, si parte venerdì 13 luglio con Ros e a seguire Sick Tamburo, sabato 14 luglio ci saranno i Beer Brodaz, venerdì 20 luglio si esibirà Lucio Leoni e poi la band The Zen Circus. 

Tutte le Info Aggiornate sulla pagina del Festival

Red