Home Rubriche City Tips

Sarà la Garbatella ad ospitare la IV edizione di Torna Muri Sicuri

Il 7 e l’8 marzo visite guidate e nuove opere di Diamond, Gômez e Flavio Solo

SHARE

GARBATELLA – Quest’anno Muri Sicuri si unisce alle celebrazioni ufficiali del Centenario di Garbatella, con il patrocinio del Municipio VIII. Le guide turistiche di Roma, sostenitrici e finanziatrici dell’edizione Muri Sicuri 4, accompagneranno alla scoperta della storia e dello sviluppo di uno dei quartieri più caratteristici della Capitale. Le visite saranno incentrate, a differenza degli anni scorsi, soprattutto sulla storia urbanistica di Garbatella, che solo marginalmente è stata interessata da opere di arte urbana.

LA STREET ART

Durante le giornate dell’evento verranno realizzati due murali che rappresentano a pieno il progetto di Muri Sicuri: Gômez si concentrerà sul tema del terremoto e della difficile rinascita e il duo di artisti Flavio Solo e Diamond celebrerà l’origine del nome Garbatella.

IL RICAVATO

L’intero ricavato della IV Edizione di Muri Sicuri verrà completamente devoluto al Comune Prata D’Ansidonia, borgo situato nel Cratere aquilano, territorio che tristemente mostra ancora le ferite causate dal devastante terremoto del 6 aprile 2009, conosciuto da tutti come “terremoto dell’Aquila”. A Prata d’Ansidonia, piccolo centro ricco di storia e di arte, il terremoto non ha fatto vittime ma alcune case e chiese sono state danneggiate, ma soprattutto ha lasciato dietro di sé una scia di paura ed incertezza che ancora adesso si annida nel cuore e nella mente degli abitanti.

 

Le visite guidate + live painting di Diamond, Gômez e Flavio Solo si svolgeranno il 7 e l’8 marzo, nei seguenti orari:

Mattina: ore 10.00 – 11.00 – 12.00 – 12.30

Pomeriggio: ore 14.00 – 15.00 – 16.00

Le visite animate rivolte ai bambini, di una durata di 1h30 circa, si terranno, entrambi i giorni, nei seguenti orari:

Mattina: ore 10.00

Pomeriggio: ore 16.00

La prenotazione è obbligatoria sul sito www.murisicuri.it

L’elenco delle iniziative del Centenario della Garbatella è consultabile su garbatella100x100.it

Red