Home Municipi Municipio IX

Vigna Murata: autovelox e attraversamenti rialzati, il Municipio IX punta sulla sicurezza

Votato in via Silone un atto in favore della sicurezza stradale sull’arteria che negli ultimi 10 anni ha contato oltre 500 incidenti

VIGNA MURATA – Anche il Municipio IX si è espresso sulla necessità di migliorare la sicurezza di via di Vigna Murata, arteria che collega via Ardeatina a via Laurentina e che rappresenta il confine con il vicino Municipio VIII. Nel dicembre scorso i consiglieri penta-stellati avevano proposto al Consiglio municipale un documento per chiedere interventi sulla sicurezza stradale della via. L’atto in questione venne ritirato per produrne (dopo alcuni passaggi in commissione, con gli uffici tecnici e con la Polizia Locale) uno condiviso tra tutte le forze politiche. In attesa che questo iter trovasse conclusione, cosa che è avvenuta nella giornata di ieri con la votazione positiva in Aula, anche il Municipio VIII si è mobilitato con un atto analogo presentato dal M5s e votato all’unanimità il 12 gennaio scorso.

IL PUNTO SULLA SICUREZZA

Vigna Murata nel febbraio del 2020 venne inserita in una lista delle 20 arterie più pericolose della Capitale. Allora questa strada ottenne addirittura il 12° posto, superata da strade come la Cassia, la Nomentana o la Braccianense. Basta pensare che, stando a quanto calcolato, negli ultimi 10 anni si sarebbero registrati oltre 500 incidenti, con dei costi sociali per la collettività stimabili in circa 28 milioni di euro per non parlare delle vite umane spezzate. I rischi infatti, su una strada dove la velocità sembra essere tra le prime cause di incidente, sono soprattutto per pedoni, spesso studenti che frequentano i vicini licei e istituti tecnici. “Finalmente anche in IX Municipio è stato votato l’atto di messa in sicurezza di via di Vigna Murata, richiesto fortemente dalla popolazione e dagli studenti dei plessi che si affacciano sulla detta via – ha commentato al nostro giornale la Consigliera della Civica per Virginia Raggi, Carla Canale, che aveva per prima presentato un documento su questa vicenda – Dopo l’VIII Municipio, anche il IX fa sentire la sua voce e speriamo che gli interventi richiesti (fotored, autovelox, pedane rialzate e marciapiedi) vedano presto la luce, passando così dalle parole ai fatti”.

Ads

AUTOVELOX E ATTRAVERSAMENTI RIALZATI

Tra le richieste inserite nel testo approvato dal parlamentino di via Silone c’è in primis la necessità di capire a che punto siano i lavori stradali relativi alla trasformazione urbanistica Vigna Murata, così da avere una tempistica per la conclusione e il ripristino della normale circolazione stradale. Si punta poi a far tornare percorribile il marciapiede lungo la via nel tratto che va da via Stefano Gradi fino alla rotonda del Dazio, oltre ad attivarsi per richiedere al Prefetto l’installazione di autovelox fissi per limitare la velocità. Infine la Presidente e la Giunta dovranno attivarsi presso il Dipartimento Mobilità e il SIMU per la realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati e illuminati perlomeno in prossimità di via Spiro Valles e di via Stefano Gradi.

LeMa

Previous articleEx Mira Lanza: il futuro resta infausto
Next articlePonte di Ferro: ciclabile chiusa, ma non per tutti