Home Municipi Municipio VIII

Tor Marancia 3.0: in partenza oggi due giornate culturali dedicate al quartiere e le sue problematiche

TOR MARANCIA – Il 24 e il 25 settembre l’Associazione dei residenti TormarArte, con il contributo di Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, la collaborazione dell’Associazione Parco della Torre di Tormarancia, Ater Roma e del Municipio Roma VIII, darà vita a due giornate culturali dedicate al quartiere e alle sue problematiche. Nel corso degli eventi saranno affrontate molte tematiche, tra cui quella dei murales e dei locali Ater inutilizzati che si trovano nel quadrante. Lo scopo della manifestazione è porre in luce i problemi della zona e le sue molte fragilità, discuterne e per incentivare la crescita personale e comunitaria del quartiere, analizzare le sue debolezze e individuare soluzioni.

I MURALES

Da quando i palazzi popolari del Lotto 1 di viale di Tor Marancia nel 2015 sono stati dipinti, la notorietà del quartiere è cresciuta: quotidianamente turisti, troupe cinematografiche, fotografi, sono attratti dalle strade del quadrante che gode della notorietà dei murales ma nasconde molto altro. Nessuno parla dei problemi del quartiere e della situazione in cui esso versa. Dietro le facciate dei palazzi abbellite dalle opere, infatti, si celano appartamenti con infiltrazioni, muffe, cedimenti strutturali, cornicioni che cadono a pezzi, anziani e invalidi imprigionati in appartamenti senza ascensore, unite a situazioni di precarietà lavorativa e abitativa, che la pandemia attuale ha peggiorato.  Di questo e di altro si parlerà nell’evento organizzato dall’Associazione dei residenti TormarArte: le due ricche giornate culturali, che vedranno il susseguirsi di diversi interventi, porranno l’attenzione sulla questione dei murales e sulla situazione delle case e dei locali Ater affinché questo sia un Punto Zero dal quale ripartire ed iniziare a progettare una crescita personale e comunitaria, un’opportunità lavorativa per tanti giovani che vivono il quartiere, una garanzia e una tutela per gli abitanti.

Ads

IL PROGRAMMA

Si parte oggi, venerdì 24 settembre alle 16:00 con l’inaugurazione dell’area riqualificata nel Lotto 1 di Tor Marancia durante la quale sarà proclamato il vincitore del “Bando promozione gestione condivisa dei beni comuni“ (vincitore Associazione TormarArte). Ad aprire i lavori sarà il Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. Sarà presente inoltre anche il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, e sono stati invitati ATER Roma e Regione Lazio. Alle 16:30 poi seguirà la presentazione del lavoro del laboratorio d’arte coordinato da Roberto Alfano. Seguirà infine il “Dibattito .0”: “La street art e la riappropriazione degli spazi – l’autodeterminazione come parte fondamentale nella creazione e nella conservazione del senso della comunità”. Interverranno: Roberto Alfano, Artista, Matteo Bidini, Curatore, Luca Borriello, Direttore INWARD Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana, Giorgio De Finis, Direttore Museo delle Periferie, Raffaella Ganci, Attivista culturale, Claudio Musso, Critico d’arte e Curatore indipendente, Simone Pallotta, Curatore di arte pubblica e urbana, Klevra, Artista. Alle 20:00 è previsto un aperitivo per tutti i partecipanti e a seguire il concerto di Stefano Magro – Uno Zero in più (cover Renato Zero).

Domani invece, sabato 25 settembre, si partirà alle ore 16:00 con l’inaugurazione della piccola biblioteca per i bambini nel corso della quale si terranno alcune letture con i piccoli utenti. In programma poi alle 18:00 una visita guidata ai murales a cura dei ragazzi dell’Associazione TormarArte. L’appuntamento è in Viale di Tor Marancia 63. La visita avrà la durata di 30 minuti e sarà ad offerta libera. Per le prenotazioni è possibile contattare in provato l’Associazione. Infine dalle 20:00 in programma i due concerti: Shangai Blood (Roberto Wave db, Alex Sayanbull e Sonny Suburbio) e i White Boy & Alan Beez (Do Your Thang Records). Nel corso dell’evento saranno presenti stand di cibo e bevande. Il tutto si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid.

Red 

Previous articleCovid-19: nel Lazio sono 291 i nuovi casi, il rapporto con i tamponi è all’1,4%
Next articleCovid-19: nel Lazio sono 361 i nuovi casi, il rapporto con i tamponi è all’1,5%