Home Parola ai lettori

L’Istituto comprensivo “Nando Martellini” inaugura il bibliopoint

MASSIMINA – Il 25 Ottobre 2022 nei locali dell’Istituto Comprensivo NANDO MARTELLINI di Roma si è inaugurato il nuovo Bibliopoint, un grande traguardo questo per il quadrante di Massimina, fortemente voluto dal Dirigente Scolastico Elisabetta Giovanni che da sempre, dal primo giorno in cui ha preso servizio in questo Istituto ne ha fatto il suo obiettivo da raggiungere, in cui tutta la comunità educante ha partecipato, un grande momento di unione e forte commozione tra coloro che ci hanno sempre creduto nonostante i numerosi ostacoli e difficoltà, Comitato genitori, Docenti, Alunni, Associazioni del territorio, Volontari, Presidente del Municipio XII Elio Tomassetti; Assessore Politiche Educative e Scolastiche Maria Stella Squillace; Assessore Politiche dei Lavori Pubblici Franco Geraci; Consigliera Laura Di Domenico; la Responsabile dei Servizi Studi, Università, Scuola, PCTO e coordinatrice della rete Bibliopoint dell’Istituzione Biblioteche di Roma Giovanna Micaglio ognuno di loro ha dato il suo contributo alla realizzazione di questo grande progetto che ha visto non pochi ostacoli da superare ma alla fine la cultura vince sempre.

I bibliopoint nascono come collaborazione tra Biblioteche di Roma e alcuni Istituti Scolastici che manifestano la loro disponibilità ad accoglienza, ad attività rivolte alla lettura ed alla promozione della stessa con la successiva apertura graduale della biblioteca dell’Istituto Scolastico a tutti i cittadini, e facendola diventare così la biblioteca di tutti.

Ads

Il Bibliopoint sarà un luogo di incontro e di scambio culturale e di aggregazione per tutto il territorio di Massimina con l’ottica del “terzo luogo” dove scorrere del tempo e fare molte cose oltre il leggere un libro.

La biblioteca è un luogo dove si tessono relazioni, un contenitore di sapere per tutti e fruibile e accessibile a tutta la comunità, uno spazio educativo a 360°, finalizzato alla promozione della lettura e della letteratura per formare lettori appassionati ed autonomi un grande progetto questo che valorizzerà ancora di più il territorio e l’Istituto Scolastico che la accoglie e permetterà di incrementare e perseguire quelle “buone pratiche” per seminare l’amore per la lettura ed il rispetto dei libri da parte di tutti, il tutto in uno spazio educativo come la scuola.

Auspichiamo che questo sia solo l’inizio di un grande progetto che vede l’apertura in ogni scuola di un BIBLIOPOINT una risorsa importante per gli Istituti Scolastici, che rappresenta un enorme potenziale per fare la differenza per l’Istituto che la ospita e per l’intera comunità educante(scuola-famiglia) e altresì del territorio, ad accrescere uno sviluppo di un benessere sociale-emotivo-educativo di tutto il territorio, la biblioteca è uno strumento al servizio di tutta la comunità che svolge un ruolo attivo nella società, dove l’accesso è libero, dove non esistono limitazioni alla conoscenza, al pensiero e  all’informazione in generale, dove gli stessi cittadini saranno i veri fruitori della stessa, protagonisti di idee e di richieste in un contenitore culturale che li accoglie.

Speriamo di tornare presto a parlarvi di una nuova apertura di un bibliopoint in una scuola, il nostro vuole essere un appello a tutte le scuole: “INSIEME SI PUO’ “, la cultura salverà il mondo.

Concludiamo con una frase di Stephen King: “I libri sono magie portatili”.

Monica Del Proposto

Continuate ad inviare le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

Previous articlePreferenziale Portuense: proseguono i lavori tra le polemiche
Next articleA Montagnola torna la Festa dell’Intercultura