Home Rubriche City Tips

“Regione Vicina”: misure economiche a sostegno di famiglie e imprese

Presentate sabato dalla Pisana le misure per far fronte all’emergenza economica dovuta al Coronavirus

SHARE

REGIONE LAZIO – Sono state presentate sabato dalla Regione le misure economiche contenute nel pacchetto “Regione Vicina”, provvedimenti studiati per fornire aiuto a famiglie e imprese in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. “Oggi apriamo un altro capitolo importante”, ha detto il Governatore Nicola Zingaretti: “Stiamo lavorando anche alle azioni da mettere in campo nel futuro per il rilancio economico. Abbiamo costruito azioni concrete che riguardano la vita reale delle persone”. Ma andiamo a vedere nel dettaglio le misure contenute nel pacchetto “Regione Vicina”. Tutte le info su regione.lazio.it/coronavirus.

LE MISURE

Buono spesa: 21 milioni a sostegno delle famiglie in difficoltà economica. È riservato all’acquisto di cibo, alla distribuzione di pacchi alimentari, alla copertura dei costi sostenuti per i medicinali. Requisiti: essere in carico ai servizi sociali comunali. Saranno i comuni, ha spiegato il vicepresidente Daniele Leodori a decidere “come erogare questi buoni spesa alle famiglie”. Il finanziamento regionale, spiega “va ad aumentare lo stanziamento nazionale”.

Affitti: 43 milioni di contributo per il pagamento dell’affitto, 22 milioni per chi ha subito una riduzione del 50 % del reddito famigliare e 21 milioni per velocizzare l’erogazione di contributi già messi a bando.

Affitti per commercianti e artigiani: 23 milioni di contributo affitti per i commercianti e gli artigiani che hanno subito una perdita di fatturato a seguito della chiusura dei locali imposta dalle norme nazionali.

Spesa facile: accordo con il terzo settore per la consegna di cibo e medicinali a domicilio per le persone fragili e che hanno bisogno di una mano. “Abbiamo anche creato un servizio gratuito per le fasce più esposte, gli anziani, con un accordo con la grande e piccola distribuzione per portare a domicilio la spesa agli anziani”, ha detto Daniele Leodori.

Pronto cassa: 500 milioni di prestiti e garanzie per le imprese. Per info www.lazioinnova.it.

Cassa integrazione in deroga: dalle risorse nazionali 144,5 milioni in erogazione su un totale di 380 milioni. Le domande vanno inviate tramite la piattaforma dedicata www.regione.lazio.it/cigs/web oppure alla mail areavertenze@regione.lazio.legalmail.it.

Stop ai mutui per 4mila aziende: stop fino a 12 mesi ai rimborsi dei prestiti ottenuti dalle imprese grazie a bandi della Regione. Sospesi per 60 giorni i termini fissati per i beneficiari dei bandi gestiti dalla Regione per gli adempimenti richiesti.

Stop per tre mesi alle tasse regionali: bollo auto, IRESA e IRBA. Cantieri e infrastrutture – massima accelerazione dei pagamenti dei lavori per contrastare la crisi di liquidità delle imprese causata dall’emergenza Covid-19.

Ricostruzione post sisma: 10 milioni di liquidità a imprese e lavoratori dei 195 cantieri.

Le imprese del Lazio possono riconvertire la propria attività producendo e immettendo in commercio mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuale. Informazioni su: lazioinnova.it.

Sostegno all’agricoltura: 5 milioni destinati al settore florovivaistico, 5 milioni per sostenere la produzione del latte bovino e bufalino. È possibile poi usufruire di procedure semplificate per ottenere il carburante agricolo fino al 30 aprile.
Voucher per taxi e ncc: 100 mila voucher da 10 euro per i medici, gli infermieri e gli operatori della sanità che devono recarsi al lavoro. Modalità di adesione presto disponibile su: regione.lazio.it

Cotral, tutela dei lavoratori: un accordo con le associazioni sindacali che evita la cassa integrazione per i lavoratori.

Incentivi smart working per le piccole e medie imprese e le Partite Iva con un solo dipendente e per i piccoli comuni fino a 5mila abitanti.

Edilizia residenziale pubblica: sanificati a Roma 3.900 spazi comuni come androni e pianerottoli negli immobili di edilizia residenziale pubblica Ater. In corso interventi negli immobili Ater in tutte le province del Lazio.

Regione Lazio, Ater di Roma e @crocerossa insieme per un nuovo servizio che prevede la consegna dei farmaci e della spesa alimentare a domicilio per le persone in maggiore difficoltà che abitano nelle case Ater. Il numero da contattare è: 06 899199.

Dalla parte delle donne contro la violenza: sempre attivi i numeri 1522 e 112. Per chattare in silenzio e sicurezza con un’operatrice o parlare con le forze dell’ordine anche senza telefonare puoi scaricare le app 1522 o 112-WHEREareU.

Scuola, risorse per la formazione a distanza: investiamo 3,5 milioni di euro per le misure di formazione a distanza da attivare. Informazioni su: www.lazioinnova.it.

Con le associazioni di volontariato: garantiamo la mobilità degli operatori del terzo settore, potranno muoversi per le attività di solidarietà

Rifiuti: blocco della raccolta differenziata per le utenze con persone in isolamento per rischio contagio e indicazione ai Comuni sulle modalità di gestione dei rifiuti e di lavorazione negli impianti di trattamento.

IL COMMENTO

“In tre mesi – ha commentato il Governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – abbiamo immesso liquidità per 2 miliardi e 900 milioni ad imprese e enti locali”. “Per fortuna il Lazio non ha problemi di liquidità”, ha aggiunto l’Assessore al Bilancio regionale Alessandra Sartore che ha spiegato che 2 miliardi e 200 milioni sono stati destinati alla per la sanità e i restati 700 milioni a tutti gli altri enti: “Sottolineo anche che 346 milioni sono stati già assegnati a tutti i Comuni e le fatture sono pagate a sette giorni. Il lavoro fatto sul bilancio ci ha permesso di affrontare la tragedia con una certa tranquillità. Siamo stati inoltre tra le prime Regioni a sospendere le tasse regionali. La tassa automobilistica dal 3 marzo al 31 maggio mentre Irba e Iresa per marzo, aprile e maggio. Valuteremo se estendere queste ultime”.

Apt