Home Municipi Municipio XI

Marconi: tenta il furto del portafogli con un tirapugni, arrestato un 24enne

SHARE
Volante Carabinieri repertorio

Dal centrodestra si torna a chiedere un presidio fisso dei Carabinieri

L’AGGRESSIONE – Ennesima aggressione quest’oggi nel quadrante Marconi. I Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un 24enne romano, con precedenti, che armato di tirapugni metallico ha tentato di rapinare un passante del portafogli. Alcuni passanti hanno assistito alla scena ed hanno immediatamente avvisato i Carabinieri in quel momento in transito. Il tirapugni è stato sequestrato mentre la vittima, un ragazzo di origini siciliane, è stato portato in ospedale a causa di un colpo alla testa e ad un ginocchio subito durante il tentativo di rapina. Ne avrà per 7 giorni. Il malvivente è stato ammanettato e portato in caserma in attesa del rito direttissimo. Nei suoi confronti è derivata anche la denuncia per porto di armi o oggetti atti ad offendere. 

SOLO L’ULTIMO DEGLI EPISODI – Intanto Marco Palma, Capogruppo di FI in Municipio XII, al confine con l’area di Marconi, torna a ricordare l’escalation di violenza rilevata in questa zona: “La richiesta di un presidio fisso a Piazza Fermi da parte dei Carabinieri, oltre ad essere la mia personale richiesta già inoltrata due anni fa, è diventata ormai la richiesta di un intero quartiere – ricorda Palma – Viale Marconi oggi, Via Blaserna la scorsa settimana e l’altra sera via Enrico Fermi dove un ciclomotore per perpetrare lo scippo, è salito sul marciapiede, ha scippando una signora di 83 anni gettandola a terra”.

DA GABRIELLI A BERTOLASO – Per Marco Palma è necessario tornare su queste vicende all’interno del coordinamento municipale avviato dal Prefetto Gabrielli: “Mi auguro – dichiara il consigliere Palma – che questa richiesta che formulerò anche con i senatori e deputati romani che vorranno aderire all’iniziativa, possa incontrare il benevolo accoglimento delle Forze dell’Ordine. Nelle prossime ore chiederò un impegno formale anche al candidato Sindaco Bertolaso”.

LeMa