Home Municipi Municipio XII

Malagrotta: dal Consiglio di Stato arriva l’ok per la bonifica

SHARE
Malagrotta1

Ribaltata la sentenza del TAR, ora si proceda alla bonifica della falda

LA NUOVA SENTENZA – Quest’oggi il Consiglio di Stato ha ribaltato la sentenza del TAR del Lazio sulla ormai ex discarica di Malagrotta. i Giudici hanno decretato la legittimità dell’ordinanza a tutela della salute pubblica emessa dal Sindaco di Roma. Con questo testo erano state imposte alla E. Giovi S.r.l., in qualità di gestore della discarica, opere di bonifica per fronteggiare i gravi fenomeni di inquinamento della falda prodotti.

LE RAGIONI DEL CDS – Con questa decisione il Consiglio di Stato ha accolto gli appelli di Roma Capitale, dall’Agenzia Regionale Protezione Ambientale del Lazio e dall’Associazione Codici. Ribaltando allo stesso tempo la precedente decisione del TAR. Come dà notizia Omniroma, sulla scorta delle indagini tecniche svolte dal collegio di verificatori del Politecnico di Torino, nominato in corso di causa, il Consiglio di Stato ha ritenuto opportuno trasmettere gli atti alla Procura della Repubblica di Roma, per i provvedimenti di competenza.

LE VERIFICHE – Apprezzamento per la decisone del Consiglio di Stato è stato espresso anche dall’Assessore capitolino all’Ambiente, Estella Marino, che spiegato come con questa sentenza si sia “messo nero su bianco le ragioni della tutela della salute e dell’ambiente. Non posso che essere contenta di questa decisione, a cui si è arrivati anche grazie alla collaborazione dei cittadini della Valle Galeria, collaborativi sin dal primo momento tanto da facilitare e rendere possibili tutte le verifiche dei periti del Politecnico di Torino, oltre che dell’Arpa Lazio e degli uffici competenti di Roma Capitale. Verifiche –sottolinea – che hanno portato il Consiglio di Stato ad avere tutti gli elementi per deliberare in merito”.

LA SCELTA DI CHIUDERE – Estella Marino non manca di ricordare come la chiusura della discarica sia stata una delle prime azione messe in campo dall’amministrazione di Ignazio Marino: “Appare sempre più chiaro quanto sia stata giusta la scelta di questa Amministrazione di chiudere definitivamente Malagrotta e di invertire tendenza sui rifiuti rispetto al passato, nonostante questo possa aver portato fatiche e disagi iniziali da parte di tutti. Una scelta di cui siamo profondamente convinti e soddisfatti – conclude – Per questa ragione l’Amministrazione vigilerà affinché al più presto vengano attuate tutte le azioni necessarie per la messa in sicurezza della discarica di Malagrotta e la successiva bonifica delle aree circostanti”.

LM