Home Notizie Cronaca Roma

Affissioni: Il PRIP fa un passo avanti

SHARE
prip mun i

Il Piano Regolatore al vaglio di cittadini, incontri e partecipazione in tutti i Municipi

UN PASSO IN AVANTI – Dopo le incertezze delle scorse settimane sull’andamento dell’Iter che porterà all’adozione del Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari, il lungo cammino iniziato il 20 luglio del 2014 sembra procedere nella giusta direzione. Si è aperto ufficialmente il percorso di partecipazione previsto dalla legge per le osservazioni della cittadinanza sui Piani di Localizzazione dei cartelloni pubblicitari nei singoli Municipi. 

IL LUNGO ITER – “Oggi è un giorno speciale per la città di Roma”, era il 30 luglio 2014 quando l’ex Sindaco Marino annunciava l’approvazione in aula Giulio Cesare del PRIP (Piano Regolatore degli Impianti Pubblicitari). “Oggi – seguitava – dopo venti lunghi anni, finalmente possiamo chiudere una vergognosa parentesi per la Capitale d’Italia: quella di cartellopoli”. Quindi, alla fine del 2014, la società AequaRoma ottenne l’incarico di redigere i Piani di locazione degli impianti, fondamentali per il PRIP in quanto vanno a sancire dove e come si possono installare i cartelloni sui territori municipali. I piani redatti sono stati poi esaminati in Conferenza di servizi (aprile-luglio 2015), dove hanno anche subito un ulteriore ridimensionamento. Infatti dai 75.000 mq iniziali, si è arrivati, nell’ottobre scorso, ad approvare in Giunta piani che prevedessero un totale di 62.000 mq di superficie disponibile (contro i 233mila del passato). Da quel momento questi documenti sarebbero dovuti passare per le osservazioni di cittadini, associazioni e Municipi, prima di poter procedere con i bandi di gara per l’assegnazione. Purtroppo, vista la situazione politica romana, fino ad oggi non era stato possibile completare questo iter.

LE OSSERVAZIONI DEI CITTADINI – Il periodo indicato dalla Giunta Capitolina per la presentazione delle osservazioni di cittadini e associazioni va dal 25 gennaio fino al 24 febbraio 2016. Durante questo lasso di tempo tutte le osservazioni, proposte e istanze potranno essere inviate ai recapiti del Dipartimento Sviluppo Economico e Attività Produttive di Roma Capitale, oppure ai singoli Municipi di appartenenza. “Le osservazioni – spiegano dal Campidoglio – vanno redatte in carta semplice o via web e devono riportare la firma, la denominazione e i recapiti dei soggetti presentatori”. Tutte le informazioni relative ai Piani di Localizzazione degli impianti sono reperibili onlinesul sito di Roma Capitale. Nelle singole municipalità saranno anche organizzati degli incontri informativi per presentare alla cittadinanza i progetti e il futuro delle affissioni sul territorio capitolino.

Questi i Piani di Localizzazione dei nostri Municipi:

Municipio VIII
Municipio IX
Municipio XI
Municipio XII

LeMa