Home Rubriche Go Green

Cecchignola: la città militare sceglie il fotovoltaico

SHARE
fotovoltaico cecchignola

Impianti su 26 palazzine producono un abbattimento di oltre 1.450 tonnellate di CO2 ogni anno

IL FOTOVOLTAICO ALLA CECCHIGNOLA – Il progetto è partito nel 2012, ma il 31 dicembre scorso si è rafforzato ulteriormente attraverso la joint venture tra F2i, socio di controllo di Hfv e Enel Green Power, nata per la realizzazione e gestione di parchi fotovoltaici all’interno della città militare della Cecchignola.

I NUMERI DEGLI IMPIANTI – Gli impianti fotovoltaici sono stati installati sui tetti di 26 palazzine del comprensorio militare. Sono 8.783 i moduli che coprono i circa 28.300 mq interessati dall’intervento. Dall’11 agosto 2012 (data del primo allaccio alla rete ACEA) a tutto il 2015, sono stati prodotti oltre 8.560.000 kWh, con una capacità produttiva annua di oltre 2.730.000 kWh. Questi numeri sono facilmente spiegabili se si paragonano al consumo elettrico annuo di una famiglia. Infatti l’energia prodotta dalla città militare equivale al consumo elettrico medio annuo di circa 700 famiglie di 3-4 persone.

L’IMPATTO SULL’AMBIENTE – Dai promotori dell’iniziativa arrivano anche i dati relativi all’impatto che questo progetto ha sull’ambiente: “Quest’ingente produzione di energia pulita ha evitato di immettere in atmosfera sinora oltre 4.500 tonnellate di CO2, facendo risparmiare circa 1.600 tep (tonnellate equivalenti di petrolio). Ma le proiezioni per il futuro sono ancora più incoraggianti. Le stime, infatti, indicano che nei 20 anni di durata dell’impianto si potranno evitare di immettere in atmosfera oltre 29.000 tonnellate di anidride carbonica e risparmiare oltre 10.200 tep”.

LeMa

SHARE