Home Municipi Municipio XI

Lega: Coronavirus, chi vigila sui palazzi occupati?

Potenziali focolai sui quali vigilare. A Magliana, sull’ex 8 Marzo pende una mozione di sgombero dal 2016

SHARE
Ex Scuola 8 Marzo

ROMA – Tra le varie strategie per il contenimento del Coronavirus, non deve essere sottovalutato il controllo di luoghi difficilmente accessibili come gli stabili occupati che si trovano all’interno del territorio della città. A parlare del delicato tema è stata la Lega, attraverso i suoi esponenti territoriali Laura Corrotto, Consigliere regionale, Daniele Catalano, già capogruppo Lega al Municipio XI e Matteo Maione, Coordinatore Lega Municipio XI. Tra i vari edifici abitati abusivamente sul territorio della capitale, potenziali focolai del virus, ricordano i politici, non bisogna dimenticare l’ex scuola 8 Marzo a via dell’Impruneta nel quartiere Magliana. Sull’edificio e i suoi occupanti pende una mozione di sgombero dal 2016, dicono, sottolineando come su realtà di questo genere sia necessario un intervento di Asl e Regione.

IMPORTANTE VIGILANZA

“Chi vigila sui palazzi occupati come l’ex scuola 8 Marzo?”, si chiede la Lega: “Molti cittadini ci chiedono se le autorità competenti stiano controllando le persone che da tempo occupano abusivamente alcuni edifici della Capitale, come nel caso dell’ex scuola 8 Marzo a Magliana, dove pende anche una mozione per lo sgombero della struttura”, spiegano gli esponenti, che motivano: “Questi luoghi, conosciuti per la loro connivenza con sacche di illegalità potrebbero in questo momento rappresentare dei potenziali focolai, visto che per paura degli sgomberi molti occupanti rifiutano l’intervento delle Forze dell’Ordine presso l’ex scuola”. La riflessione dei cittadini che esprimono preoccupazione di fronte a situazioni simili quindi “è più che legittima”, dicono e per questo “ci aspettiamo risposte sul fronte dei tamponi dalla Regione Lazio e Asl Roma 3. Sul tema degli sgomberi ben conosciamo il lassismo che contraddistingue la giunta comunale”, hanno concluso Corrotti, Catalano e Maione.

Apt