Home Cultura Cinema

Natale di Roma 2020: tutti gli eventi in programma

A 2773 anni dalla fondazione maratona di appuntamenti digitali per festeggiare la ricorrenza

SHARE

ROMABuon compleanno Roma! Oggi la città eterna compie 2.773 anni e sono tanti gli appuntamenti in programma da seguire in TV e sui social tramite internet.

PROGRAMMA

Moltissime le iniziative promosse dall’Assessorato alla Crescita culturale con le istituzioni culturali cittadine di Roma Capitale che chi vorrà potrà seguire sui camali Facebook, Instagram e Twitter dell’account @culturaaroma. In programma eventi da oggi dalle 9 fino a questa sera alle 23:30 per allietare chi vorrà partecipare con gli hashtag #natalediroma2020 #laculturaincasa #iorestoacasa.

MAX GIUSTI

Da non perdere lo spettacolo-omaggio alla Città Eterna e agli italiani, realizzato e prodotto dal Campidoglio grazie alla collaborazione gratuita di un gruppo di professionisti, interpretato da Max Giusti e ambientato nella splendida cornice del Campidoglio, nei Musei Capitolini e con lo sfondo dei Fori Imperiali. Lo spettacolo sarà trasmessi su Rai2 durante la trasmissione Patriae. Per tutti quelli che non potranno seguire oggi l’evento, tutti i contenuti saranno disponibili da domani, 22 aprile in versione integrale sul sito e i social di Roma Capitale.

MUSICA

Dopo il saluto alle 11 del Maestro Ennio Morricone, Accademico di Santa Cecilia, tramite i canali web e social dell’Istituzione, seguirà un omaggio in musica degli Archi di Santa Cecilia, diretti da Luigi Piovano con Paolo Pollastri solista. Antonio Pappano, il Direttore Musicale dell’Accademia, è il protagonista del video “Roma come non l’hai mai sentita” girato da Fabio Lovino. Il contributo sarà disponibile dalle 15. Il Maestro Pappano esalta lo splendore di Roma e ne sottolinea la “fortuna di chi si sveglia tutte le mattine in mezzo a tanta bellezza”. Da Piazza di Spagna a Fontana di Trevi passando per il Colosseo, Pappano arriva all’Auditorium Parco della Musica dove incontra la sua “famiglia”, l’Orchestra e il Coro di Santa Cecilia.
Altro appuntamento da non perdere è alle 19 con una registrazione storica di un concerto tenuto dall’Orchestra dell’Accademia il 18 luglio 1956 sotto la direzione dell’allora direttore principale Fernando Previtali. In programma il poema sinfonico Pini di Roma di Ottorino Respighi, composto nel 1924 che fa parte della “Trilogia Romana” con Fontane di Roma e Feste Romane in cui il compositore riporta le sensazioni provate visitando di Roma.
Una speciale playlist della serie Mpi – The essential quarantine playlist, per l’occasione interamente dedicata alla città. Questo l’omaggio del MACRO per festeggiare il compleanno di Roma (disponibile sul canale Spotify MACRO MUSEUM). Un percorso sonoro che raccoglie figure e autori diversi, per generazione, provenienza e modalità espressive, per evocare attraverso l’ascolto la storia e le atmosfere di Roma, da sempre luogo di ispirazione per gli artisti.
Per celebrare la città eterna è possibile seguire sui profili socual del Teatro dell’Opera di Roma il video della serata inaugurale delle celebrazioni per 150 anni di Roma Capitale, presentato lo scorso 3 febbraio al Teatro Costanzi e organizzato da Roma Capitale e Teatro dell’Opera in collaborazione con il Ministero della Difesa e Rai Cultura. Il concerto è stato aperto con l’esecuzione dell’Inno Nazionale. Su palco si sono alternati interventi e musiche eseguite dalla Banda Interforze e dall’Orchestra del Teatro dell’Opera con la partecipazione di Andrea Bocelli, Ezio Bosso, Paolo Mieli, Gigi Proietti, Paola Turci e i talenti di Fabbrica Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma.

SPETTACOLO

Spazio anche al cinema nei festeggiamenti dell’anniversario della fondazione della città con la partecipazione di molti artisti. Sabrina Ferilli commenterà alle 22 in diretta sui canali social di Alice nella Città e @romacityfest insieme a Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, e il curatore Mario Sesti, le scene più belle e le inquadrature più suggestive tratte da celebri opere del cinema italiano. Tra le varie La grande bellezza di Paolo Sorrentino, che l’ha vista protagonista, La dolce vita di Federico Fellini, Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini, Sacro GRA di Gianfranco Rosi e altri film. Inoltre #Cinemadacasa, il flash mob cinematografico promosso da Alice nella città e la Fondazione Cinema per Roma | CityFest festeggeranno la giornata proiettando, sulle facciate dei palazzi, alcune note sequenze di film girate nella Capitale. Il cinema festeggia Roma anche con Giorgio Gosetti, direttore della Casa del Cinema, che domani sui canali web e social dello spazio di Villa Borghese racconterà dei film su Romolo e Remo: da Romolo e Remo di Sergio Corbucci a Il primo Re di Matteo Rovere. Di quest’ultimo verrà presentato il making of, ricco di approfondimenti e curiosità legate alla realizzazione degli effetti speciali del film, oltre alle foto dal set e un video messaggio del regista Matteo Rovere.
Dedicato alla romanità anche il video inedito del Maestro Ambrogio Sparagna che dalle 11 è online sui canali social della Fondazione Musica per Roma. Il musicista interpreterà per tutti noi uno stornello per voce e organetto improvvisato, portando avanti l’antica tradizione della musica popolare romanesca.
Infine, per inviare un messaggio di solidarietà e speranza alla comunità legata al mondo dello spettacolo, la Fondazione Romaeuropa ha deciso di pubblicare, proprio in occasione del Natale di Roma, alle ore 12 di martedì 21 aprile, il programma della trentacinquesima edizione del Festival sul sito web www.romaeuropa.net e sui relativi canali social.

CULTURA

E ancora ad allietare la giornata previste anche visite guidate alla scoperta dell’arte. Sui canali web e social dei Musei Civici e della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali da non perdere un’occasione unica: visitare da casa la grande mostra a Palazzo Braschi Canova. Eterna bellezza, con una guida di eccezione, la Sovrintendente Capitolina Maria Vittoria Marini Clarelli, che accompagnerà i visitatori in un tour speciale dell’esposizione alla scoperta dell’artista, pittore e scultore, e delle sue opere.
Dalle 16 sui canali social del Teatro di Roma, con gli hashtag #TdROnline, #laculturaincasa e #iorestoacasa, verrà trasmesso il primo incontro del ciclo Luce sull’Archeologia per raccontare le origini di Roma, tra mito e storia, attraverso la collaborazione e gli interventi introduttivi dello storico dell’arte Claudio Strinati, del direttore dei giornali Archeo e Medioevo Andreas M. Steiner e del direttore associato dell’Istituto Nazionale di Studi Romani Massimiliano Ghilardi. Carmine Ampolo, professore emerito di Storia Greca alla Scuola Normale Superiore di Pisa, Orietta Rossini, responsabile dell’Archivio Storico Capitolino, già Responsabile del Museo dell’Ara Pacis, e Anna Mura Sommella, già direttrice dei Musei Capitolini di Roma, illustreranno al pubblico i contesti archeologici dell’area centrale di Roma per comprendere la formazione della città, in particolare gli scavi del Foro di Cesare e quelli sul colle Palatino. Previsti un approfondimento sul Tempio di Giove Capitolino e un racconto delle origini di Roma attraverso sette capolavori ispirati al simbolo della città, la Lupa.
Online sui canali social del Palazzo delle Esposizioni il capitolo della grande mostra Gabriele Basilico. Metropoli, rivolto alla Città eterna. La curatrice Giovanna Calvenzi ci accompagnerà attraverso le opere che il grande artista ha dedicato alla città nella quale ha lavorato a più riprese, sviluppando progetti sempre diversi: dal 1989, anno in cui realizza un’ampia indagine intitolata Vedute di Roma, fino al 2010, in occasione di una stimolante quanto impegnativa messa a confronto tra la Roma contemporanea e le settecentesche incisioni di Giovambattista Piranesi.

LETTURA

L’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza capitolina in collaborazione con il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli, promuove e organizza Le lingue der monno. Parole, paroline, parolacce. Sonetti di Giuseppe Gioachino Belli. Maratona di lettura: una manifestazione dedicata al grande poeta romano che ormai da qualche anno scandisce il compleanno della città con la lettura dei suoi sonetti più celebri. Quest’anno la tradizione proseguirà sul web dove, dalle 14.00, esperti, giornalisti, registi e attori – tra cui Giorgio Tirabassi, Max Paiella, Paola Minaccioni, Francesco Acquaroli, Emanuela e Stefano Fresi, Massimo Wertmüller, Filippo Ceccarelli, Angelo Maggi, Stefano Messina, Maurizio Mosetti, Ariele Vincenti, Guido Marolla – si alterneranno ogni 15 minuti con videoletture di alcuni sonetti che il Belli ha costruito intorno ad alcune parole chiave – colera, indifferenza, editto, governanti, interni domestici, povertà, potere, poverello, fratelli, inferno, guerra, servitori e padroni, solo per citarne alcune – particolarmente significative nel momento storico che attraversiamo. Un clima assai noto al Belli che ha vissuto, come tutti i romani di allora, la terribile epidemia di colera che esplose nell’estate del 1837.
Inoltre, sul blog dei Musei Civici, museiincomuneroma.wordpress.com, sono disponibili le letture degli attori Alessandro Haber e Marton Csokas di testi scritti dal poeta Gabriele Tinti e ispirati ad alcune opere della Centrale Montemartini, nell’ambito del progetto Rovine: Canti di pietra.
Al via poi al Museo dei Musei, una nuova rubrica che accompagnerà il pubblico attraverso la storia centenaria dei Musei Capitolini, il museo pubblico più antico del mondo.
Dalle ore 16.30 sarà possibile partecipare sulla piattaforma gratuita Zoom alla conferenza in diretta del ciclo “I martedì da Traiano”. Nel nuovo appuntamento, dal titolo La memoria sulla pietra, Maria Paola Del Moro parlerà del valore della memoria personale e familiare nella società romana. Attraverso i canali web e social del Museo Pietro Canonica, si potrà seguire il secondo appuntamento di Radio Canonica, il progetto divulgativo con podcast audio, dedicato al racconto della vita dello scultore piemontese e della ricca collezione di sue opere.
Non mancheranno le attività dedicate ai più piccoli: Il Museo della Casine delle Civette a Villa Torlonia continuerà, per il quinto appuntamento de La Casine delle Meraviglie, a raccontare la dimora del Principe Giovanni Torlonia attraverso gli animali che sono raffigurati al suo interno, proponendo ai bambini di disegnarli a casa. In questa occasione si parlerà del Salottino dei Satiri e della raffigurazione al suo interno di un animale portafortuna: la chiocciola.
Alle 11 sulla pagina Facebook delle Biblioteche di Roma un ricordo del il Natale della città attraverso un puzzle di immagini tratte dall’Album di Roma, progetto online nato dalla collaborazione tra l’Istituzione con Roma Capitale e l’Archivio Capitolino. Strumento unico per approfondire la conoscenza della Capitale, l’Album di Roma raccoglie immagini provenienti da archivi privati, enti e istituzioni, che ricostruiscono la Roma del Novecento: un volto a tratti dimenticato della città, dei suoi territori e delle sue micro comunità. Per i bambini l’istituzione alle 17.00 è in programma, sempre sulla pagina Facebook delle Biblioteche di Roma, la presentazione del libro Roma in rima di Massimiliano Maiucchi, con le illustrazioni di Fabio Magnasciutti, novità editoriale pubblicata da Palombi Editori. La video lettura delle filastrocche su Roma sarà accompagnata da guanti animati, oggetti, pupazzi e volumi pop-up e sarà intervallata da giocolerie, magie comiche, favole e canzoni.

I COMMENTI

“Oggi, 21 aprile, festeggiamo 2.773 anni dalla fondazione della nostra città. La Città Eterna, la Capitale degli italiani”, ha scritto la Sindaca di Roma, Virginia Raggi in occasione dei festeggiamenti di questo compleanno un po’ particolare. “Stiamo attraversando un momento difficile, insieme a tutta l’Italia e al resto del mondo. Sapremo rimetterci in cammino, come sempre nella nostra storia” ha seguitato la prima cittadina che ha poi annunciato un programma speciale per festeggiare i 2.773 anni di vita di Roma preparato con istituzioni culturali e tanti personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Questo compleanno, ha aggiunto il Vicesindaco con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo sarà ricordato come un festeggiamento condiviso “dopo settimane di distanza in cui attraverso la cultura, la musica, gli scambi attraverso la Rete e i balconi ci siamo sentiti comunque uniti e parte della stessa sfida”. Questa giornata potrà essere ricordata come il “simbolo di un periodo in cui una esperienza durissima ci ha spinto verso una società diversa e migliore. Insieme alle istituzioni culturali di Roma Capitale abbiamo creato una festa, online come il particolare momento ci richiede, in cui abbiamo coinvolto tanti artisti e personaggi che amano la città e vogliono celebrarla insieme a tutti noi”. Ha augurato buon compleanno a Roma anche il Governatore Nicola Zingaretti che attraverso la sua pagina Twitter ha scritto: “Auguri Roma, 2773 anni di grandissima bellezza. Uniti ce la faremo”.

Red