Home Parola ai lettori

Ostiense: la grande quantità di locali rende difficile la vita dei residenti

A denunciarlo una residente del quartiere che lamenta l’assenza di servizi

SHARE

A Ostiense pochi servizi e troppi locali dedicati alla movida, questa la segnalazione di una residente del quartiere.

“Analizzando le condizioni in cui versa il quartiere Ostiense, anche in modo molto approssimativo, non c’è da rallegrarsi. Negli anni passati c’era tutto ciò che necessitava ai residenti, dai servizi agli esercizi commerciali. La situazione ora è degenerata: servizi nulli e un proliferare di esercizi commerciali dedicati essenzialmente (se non quasi totalmente) alla ristorazione.


Di fatto, senza un minimo piano che regolasse il rilascio di licenze, ci ritroviamo in un quartiere stile luna park con gli avventori della movida che la fanno da padrone, molto spesso fino alle prime ore del mattino. Ciò genera diversi malcontenti in buona parte dei residenti su più aspetti: gli schiamazzi notturni non permettono il diritto ad un sereno riposo necessario anche ai bambini che vivono in zona oltre ai residenti che dopo una notte insonne devono comunque recarsi sul posto di lavoro; problemi di viabilità causati dalle auto lasciate in sosta in doppia fila per ore e ore. Un altro aspetto di notevole rilievo è la totale assenza di postazioni e vigilanza da parte della polizia locale, cosa che in zone limitrofe non avviene (vedi zona Marconi).
Mi sembra di vivere in un quartiere (forse toglierei il “sembra”) abbandonato a sé stesso, in primis dalle istituzioni”.

Carla Floridi

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

(foto di repertorio)