Home Municipi Municipio VIII

Garbatella: caso di meningite alla Cesare Battisti

SHARE
scuola cesare battisti

Morta un’insegnate, partita la profilassi per gli studenti

+++AGGIORNAMENTO+++ Non si tratta di meningite

LA NOTIZIA – È deceduta il 26 dicembre al Policlinico Gemelli l’insegnate 53enne della scuola elementare ‘Cesare Battisti’ in Piazza Damiano Sauli alla Garbatella colpita da meningite meningococcica. La donna ha svolto il suo lavoro di insegnante fino all’ultimo giorno prima delle vacanze natalizie. Ricoverata il giorno di Natale al San Giovanni, per poi essere spostata al Policlinico, è deceduta il giorno successivo.

LA MAIL DELLA ASL – La Asl Roma2 ha inviato alla scuola e ai genitori dell’Istituto una mail per informarli di quanto avvenuto raccomandando, previo consulto con il medico curante o con il pediatra, l’assunzione di uno specifico antibiotico a quanti avessero avuto contatti stretti e in un luogo chiuso per più ore al giorno con la docente.

LA PROFILASSI – Il testo della mail inviata ai genitori a firma del funzionario della Asl Paolo Grillo, è stato riportato dall’Ansa: “Il nostro servizio in data 27-12-16 alle ore 15,15 è venuto a conoscenza di un caso di Meningite Batterica di n.d.d. relativo alla docente della Scuola Primaria Cesare Battisti di Roma ricoverata il 25-12-16 all’Osp. S. Giovanni di Roma e trasferita il 25-12-16 al Policlinico Gemelli di Roma, dove è deceduta il 26- 12-16. Presi contatti telefonici con i rispettivi Laboratori di Microbiologia dei suddetti ospedali, è stata consigliata la profilassi antibiotica indicata per la Meningite Meningococcica, già praticata dal personale sanitario e dai familiari della paziente. Si raccomanda, perciò, previo consulto con il medico curante o pediatra, l’assunzione per gli adulti, che abbiano avuto contatti stretti in un luogo chiuso per più ore al giorno con la professoressa, di una cpr di Ciprofloxacina 500 mg. e l’assunzione di Rifampicina 600 mg. 1 cpr due volte al dì per due giorni per gli alunni della classe, ove insegnava la suddetta docente”

 

SHARE