Home Municipi Municipio VIII

Orti Urbani: anche Valco San Paolo avrà il suo orto urbano

SHARE
orti firma 1

Da un’area abbandonata nasce uno spazio agricolo collettivo

GLI ORTI A VALCO SAN PAOLO – Nuovi orti urbani continuano a sorgere nel Municipio VIII. Questa volta a tingersi di verde è la zona di Marconi-Valco San Paolo. È in quest’area, tra Largo Veratti e Lungotevere Dante, che sono nati gli orti di ‘Teodorico’. A rendere possibile questa iniziativa, oltre alla insostituibile passione e volontà dei cittadini, c’è una convenzione sottoscritta tra il Municipio VIII e il Comitato “Adotta un’area abbandonata e rendila verde”. L’area comunale, precedentemente in stato di totale abbandono, è stata concessa dal Municipio a titolo gratuito per la realizzazione di orti urbani. 

SONO 6 GLI ORTI AUTORIZZATI SUL TERRITORIO – “È la terza area, dopo quella di Via dei Trappisti e Via Aberto Guglielmotti, che il Municipio concede in comodato gratuito per coniugare il recupero di pezzi di territorio lasciati in balia del degrado con la partecipazione sociale dei cittadini e la tutela del territorio – ricorda il Presidente Andrea Catarci – Grazie alla nascita di questa nuova esperienza nel territorio si contano ben 6 orti Urbani, tre autorizzati direttamente dal Municipi, due autorizzati dagli Uffici Centrali (Ortolino di Via del Tintoretto, orti di Tor Carbone su Via Ardeatina) ed uno realizzato da Legambiente Garbatella in Via Rosa Raimondi Garibaldi”.

IL REGOLAMENTO CAPITOLINO – Questa è anche l’occasione per sottolineare la necessità di dare seguito a quanto disposto dal Regolamento Capitolino per gli Ori e Giardini Urbani, salutato con grande favore durante la scorsa consiliatura ma che non ha ancora visto applicazione: “Questo aspetto non ha scoraggiato il Municipio che continua a procedere nell’azione di governo locale – conclude il minisindaco – portando avanti tutti gli atti necessari per non vanificare gli interventi che Comitato, AMA e cittadini hanno realizzato in questo periodo per bonificare l’area e renderla utilizzabile con gli orti. Si tratta, infatti, di una assegnazione provvisoria in attesa dell’operatività del Regolamento”.

LeMa