Home Municipi Municipio XI

Trullo, Caserma Donato: FdI chiede chiarezza sul futuro della struttura

SHARE
casermadonato2

Rocca: Sulla struttura notizie contrastanti, ‘libro dei sogni’ e poche idee ma confuse

IL FUTURO DELL’AREA – Resta alta l’attesa dei residenti del Trullo per il futuro della Ex Caserma Donato. Uno spazio piuttosto ampio sul quale nelle scorse settimane si sono susseguite notizie e smentite. Dapprima la possibilità, poi smentita dal Municipio XI, che questo spazio potesse essere utilizzato dall’AMA come discarica provvisoria per far fronte ai numeri del Giubileo; poi le notizie diffuse dalla presidenza sull’approvazione in giunta municipale del piano di interventi. Dall’opposizione municipale le risposte sono state secche: FdI-AN ha parlato di un vero e proprio ‘libro dei sogni’, mentre dal M5S si è continuato a chiedere conto del promesso processo partecipativo con la cittadinanza

FDI-AN CHIEDE MAGGIORE CHIAREZZA – Adesso è il responsabile romano enti locali di FdI-AN, Federico Rocca, ad entrare nel dibattito: “Ad oggi il Municipio XI ha approvato un piano di riqualificazione che esclude la realizzazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica, prevedendo una serie di opere da libro dei sogni poiché fino a quando non ci verrà detto dove sono i soldi necessari per realizzare quanto indicato dal Municipio nessuno vedrà mai un’opera – seguita Rocca – A questo punto è ipotizzabile l’intervento dei privati ma notoriamente questi non fanno grazie quindi in cambio chiederanno qualcosa ed è facile immaginare che potrebbe trattarsi di aree commerciali o di edilizia privata”. Federico Rocca torna anche sulla possibilità che gli spazi della Caserma vengano utilizzati come discarica provvisoria: “Nel frattempo l’ex Sindaco Marino, contrariamente da quanto sosteneva il Presidente del Municipio Veloccia, ci ha lasciato con la decisione concordata con AMA di utilizzare la Caserma Donato come isola ecologica durante il Giubileo – conclude Rocca – I cittadini chiedono di sapere cosa accadrà realmente e dubito che potrà essere il Commissario Tronca a chiarire tali aspetti, per questo è necessario ridare quanto prima un governo alla città di Roma, altrimenti rimarremo solamente in balia degli spot elettorali dei presidenti di municipio, con tante parole e poca sostanza”. 

LeMa