Home Notizie Cronaca Roma

Stadio Olimpico: in discussione barriere e viabilità

SHARE
curve olimpico barriere repertorio

Domani la commissione capitolina sulle misure di sicurezza dell’Olimpico

LA COMMISSIONE SULLE BARRIERE – È prevista per domani la seduta della X Commissione Capitolina in merito alle barriere per le curve all’interno dello Stadio Olimpico. La seduta si terrà a partire dalle ore 10 nei locali della Casa della Città in via della Moletta nel quartiere di Garbatella. Sulla vicenda nei giorni scorsi è intervenuto anche il consigliere comunale di FdI, Andrea De Priamo, intervistato da Centro Suono Sport: “È la prima volta che a Roma si tratta il tema delle Curve a livello istituzionale negli ultimi due anni ed è già abbastanza clamoroso questo aspetto, perché il problema delle curve è avvertito in maniera molto evidente dai tifosi di Roma e Lazio”.

I TEMI IN DISCUSSIONE – De Priamo ha poi proseguito sulla necessità di trattare quest’argomento all’interno della Commissione Capitolina: “Abbiamo deciso di convocare questa commissione per affrontare un problema grave, relativo alle barriere divisorie nelle curve e la nuova normativa legata alla viabilità, misure che hanno allontanato tanti tifosi dallo stadio Olimpico, misure discriminatorie che stanno danneggiando in via esclusiva la tifoseria romana rispetto a tutte le altre tifoserie. Credo – prosegue De Priamo – che l’incontro istituzionale di martedì possa avere dei riscontri pratici su questo tema, una parola unanime della Giunta capitolina può incidere sulla decisione prefettizia relativa all’inserimento delle barriere, che ricordo essere un’iniziativa ad appannaggio della Prefettura”.

ALLONTANARE IL TIFO ORGANIZZATO – Sempre dai microfoni di Centro Suono Sport, Andrea De Priamo ha poi sottolineato la sua posizione circa l’inutilità di questo provvedimento: “Il buon senso ci dice che le barriere non servono a nulla, non ci sono stati incidenti all’interno dell’Olimpico, quindi sono servite finora ad allontanare il tifo organizzato dallo stadio, senza una motivazione concreta. Mi sembra evidente che la matrice di queste misure sia esclusivamente punitiva nei confronti della tifoseria romana”.

LeMa