Home Notizie Stadio della Roma

Berdini sullo Stadio della Roma: “Arrivano 400milioni e li spendiamo dove non vive nessuno?”

SHARE
paolo berdini tor di valle

Il futuro Assessore all’Urbanistica della Capitale torna sulla vicenda di Tor di Valle

È Paolo Berdini, ancora per poche ore, assessore in pectore della nuova Giunta Raggi, a tornare sull’argomento del Nuovo Stadio della Roma. Lo ha fatto nella giornata di ieri a margine di una conferenza nella sede del CNA di Garbatella dopo essere stato incalzato dai cronisti. 

Il ragionamento che Berdini propone è semplice e parte dall’assunto che la Capitale vive con un debito di 13,5 miliardi di euro sulle spalle, tema centrale e trasversale della campagna elettorale appena conclusa: “Io ho 13,5miliardi di deficit – spiega Berdini ai cronisti – Poi arrivano 400 milioni che io spendo in una zona in cui vivono zero cittadini. Poi come lo spieghiamo a Tor Bella Monica che non facciamo il potenziamento dei mezzi pubblici e che 400 milioni li spendiamo altrove?”.

Berdini ha poi proseguito rispondendo a chi, tra i giornalisti presenti, lo incalza con il tema della riqualificazione di una ‘zona degradata, morta’: “Non sarebbe meglio riqualificare una zona viva? – seguita il futuro Assessore – Venite con me, vi porto io a Manchester, a Parigi oppure a Torino, venite a vedere dove hanno messo lo stadio della Juve. Lo hanno messo in mezzo al deserto o in mezzo alla citta?”.

Sull’iter amministrativo dello Stadio, al momento ancora al vaglio del Comune prima di passare in Regione, Paolo Berdini ha poi aggiunto: “Nel merito dell’iter amministrativo dello Stadio della Roma so pochissimo, non ho guardato le carte. Da persona responsabile posso dire solo che se l’iter amministrativo è chiuso, l’iter è chiuso. Il Comune può intervenire in fasi successive, ma ha il dovere di trasmettere tutta la pratica alla Regione. Questo dice la legge. E io sono una persona che rispetterà la legge fino all’ultima virgola“.

LeMa