Home Notizie Regione

Scuola: la Regione approva il dimensionamento

SHARE
scuolaaula

Nuovi indirizzi e valorizzazioni dei percorsi formativi

IL PIANO DI DIMENSIONAMENTO – Il piano di dimensionamento scolastico 2016/2017 è stato approvato dalla Giunta regionale su proposta del vicepresidente e assessore alla Scuola Massimiliano Smeriglio. “Anche quest’anno il piano di dimensionamento è frutto di un importante lavoro di confronto con tutte le realtà interessate, che ha portato alla valorizzazione dell’offerta formativa nella nostra regione, contestualmente alle peculiarità dei territori – ha detto il vicepresidente Smeriglio – Sono poi molto soddisfatto del lavoro effettuato dal Gruppo di lavoro Regionale per la valorizzazione dei Licei Classici”. 

I GRUPPI DI LAVORO TEMATICI – Il piano infatti comprende anche le “Indicazioni per la razionalizzazione dell’offerta formativa dei Licei Classici”. Delle linee guida prodotte dal Gruppo di Lavoro Regionale istituito a febbraio 2015, con cui sono stati individuati i possibili strumenti per il potenziamento e il rilancio dell’offerta formativa, attraverso l’adozione di azioni mirate rivolte ai Licei classici sottodimensionati e agli indirizzi di liceo in sofferenza numerica, al fine ultimo di recuperare le iscrizioni. “Sono stati adottati una serie di criteri, indirizzi e iniziative volti alla valorizzazione dell’offerta di istruzione liceale classica – prosegue Smeriglio – Sono partite anche le attività del Gruppo di lavoro regionale per la valorizzazione dell’offerta formativa degli Istituti Tecnici e Professionali con l’obiettivo di individuare soluzioni che consentano la distribuzione ottimale degli indirizzi di studio in coerenza con le vocazioni imprenditoriali e occupazionali espresse dai territori, nonché il potenziamento delle nuove prospettive dell’alternanza scuola/lavoro. Un percorso che stiamo portando avanti tramite un dialogo e un confronto costruttivo con i rappresentanti del mondo del lavoro e delle professioni”.

LE NOVITÀ NEGLI ISTITUTI ROMANI – Tra le principali novità nella città di Roma, C’è l’attivazione presso l’Istituto Professionale Einaudi (Municipio Roma XIII) dell’Istituto Tecnico – settore economico – indirizzo Turismo. Il nuovo percorso di studi va a soddisfare le esigenze del territorio, nel quale non era previsto tale indirizzo. L’attivazione dell’indirizzo Turismo è prevista anche per l’Istituto Tecnico-Commerciale Ruiz (Municipio Roma IX). Al Liceo Artistico di via di Ripetta (Municipio Roma I) arriva l’indirizzo Scenografia, presso l’istituto De Pinedo-Colonna (Municipio Roma VIII) l’opzione Costruzioni aeronautiche. Per quanto riguarda i percorsi di II livello (ex corsi serali) all’ITIS Armellini (Municipio Roma VIII) vengono attribuiti gli indirizzi Elettronica ed Elettrotecnica-articolazione elettronica, mentre all’Istituto Superiore De Amicis (Municipio Roma I) l’indirizzo Servizi socio-sanitari.

IN PROVINCIA DI ROMA – A Pomezia, presso il Liceo Artistico, è prevista l’attivazione del Liceo Linguistico, con l’obiettivo di risolvere i problemi di sovraffollamento delle scuole limitrofe e di pendolarismo dell’utenza; a Frascati le articolazioni Enogastronomia e Servizi di sala e vendita presso l’Istituto Pantaleoni; a Monterotondo l’attivazione del Liceo delle Scienze Umane presso l’Istituto Catullo e l’articolazione Relazioni internazionali per il marketing presso l’Istituto Piazza della Resistenza; a Palestrina l’opzione Produzioni audiovisive presso l’Istituto Via Pedemontana; a Civitavecchia, presso l’istituto Calamatta, le opzioni Apparati, impianti e servizi tecnici industriali e civili e Manutenzione dei mezzi di trasporto. Presso l’istituto Fermi di Tivoli l’indirizzo Amministrazione, finanza e marketing per il percorso di II livello (ex corsi serali).

NEL LAZIO – Per quanto riguarda le altre province del Lazio, a Rieti è prevista l’attivazione presso l’IIS Aldo Moro dell’articolazione Telecomunicazioni e del percorso di II livello per il conseguimento del diploma di Agrotecnico. A Viterbo è disposta l’aggregazione dell’ITC Civita Castellana con l’IIS Colasanti. Inoltre viene introdotta l’opzione Scienze applicate presso il Liceo Scientifico ed è stato attivato il Liceo Linguistico presso la sede di Vetralla dell’’IIS Canonica. Infine è disposta l’articolazione informatica presso l’ITIS di Bassano Romano. A Frosinone è prevista, presso la sede distaccata dell’IIS Cesare Baronio l’istituzione dell’indirizzo Servizi per l’enogastronomia e, presso la sede del Comune di Veroli, dell’indirizzo Ospitalità. A Cassino vengono attivati gli indirizzi Design e Scenografia presso il Liceo artistico, sede associata dell’IIS Righi, mentre a Sora l’indirizzo Grafica presso l’IIS Simoncelli. In provincia di Latina, a Sabaudia, viene istituito il Liceo Scientifico presso l’Istituto omnicomprensivo Giulio Cesare.