Home Rubriche City Tips

Roma Tre aderisce al progetto “NO2, No Grazie!”

I dispositivi di misurazione del progetto anti-smog vengono installati in quattro dipartimenti dell'università

SHARE

NO2, No Grazie! è un’iniziativa promossa dall’associazione Cittadini per l’Aria, da anni impegnata in prima linea per la difesa del diritto di respirare aria pulita.

ROMA TRE PER L’AMBIENTE

Il progetto prevede un’attività di monitoraggio dei livelli di NO2, il biossido di azoto, uno dei più pericolosi inquinanti presenti nell’atmosfera delle nostre aree urbane. Tre le città campione – Roma, Milano e Napoli – e 1800 coloro che quest’anno, spinti da uno spiccato senso civico, hanno deciso di prenotare il campionatore passivo in grado di misurare i livelli di NO2 presenti nell’aria. A questi si aggiunge l’Università di Roma Tre, che, successivamente alla richiesta del gruppo studentesco “Studenti alla Terza”, ha deciso di installare i campionatori nei dipartimenti di Giurisprudenza, Scienze, Architettura e Lettere.

Il dispositivo di misurazione dovrà essere applicato all’aperto, a circa 2 metri e mezzo di altezza seguendo delle semplici istruzioni. Dopo il periodo di esposizione, previsto dall’8 febbraio al 7 marzo, i campionatori saranno chiusi e mandati in laboratorio, dove i risultati saranno analizzati e diffusi.

“Crediamo che sia importante continuare con azioni del genere allo scopo di sensibilizzare il più possibile la popolazione riguardo l’impatto del inquinamento sulla nostra vita e sull’ambiente.” la dichiarazione nel Comunicato stampa dal gruppo studentesco “Studenti alla Terza”.