Home Rubriche Go Green

Sottopassi Colombo: con il lockdown sparisce la prostituzione, ma aumentano i rifiuti

La segnalazione di un nostro lettore sullo stato in cui versano i sottopassi abbandonati alla ex Fiera di Roma

SHARE

MUNICIPIO VIII – Nel mese di marzo avevamo dato spazio alle segnalazioni di alcuni cittadini in merito allo stato di degrado in cui versano i sottopassi pedonali (chiusi da tempo al transito) sotto via Cristoforo Colombo all’altezza di via Costantino e dell’ex Fiera di Roma. Un fitto strato di foglie secche e immondizia ricopre le scale di accesso, che spesso, nottetempo, divengono anche un elemento facilitatore del fenomeno della prostituzione. Ora sono le immagini inviate da un nostro lettore a riaccendere i riflettori su questa vicenda.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

I SOTTOPASSI

Il passaggio pedonale venne costruito negli anni Settanta per collegare i capannoni della Fiera di Roma ai quartieri circostanti, ma venne chiuso quasi subito a causa di un episodio di violenza sessuale. Solo nel 2000 il passaggio fu riaperto, per essere immediatamente occupato da alcuni senza tetto. Ma il primo intervento di sgombero, nel 2008, non ebbe l’esito sperato, infatti gli occupanti tornarono nella galleria in pochi mesi. Gli ingressi furono infine sbarrati nel mese di novembre del 2009 a seguito di un nuovo sgombero. Da quel momento il sottopasso è stato occupato più volte, facilitando l’accumulo di immondizia agli ingressi, spesso utilizzati anche come luogo di prostituzione. L’ultima bonifica di grandi dimensioni di cui si ha nota è quella dell’aprile 2016, successiva a quella del 2015, quando vennero rinvenuti all’interno del sottopasso ben 10 quintali di rifiuti. Durante l’amministrazione Alemanno il sottopasso fu anche oggetto di un bando per la locazione a fini commerciali che, nonostante il basso canone di affitto (5 euro al mq), andò deserto, probabilmente a causa della chiusura della Fiera di Roma che ha reso meno vantaggioso l’impiego commerciale della galleria.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

I RIFIUTI ABBANDONATI

Ora con l’emergenza sanitaria in atto, meno traffico e la diminuzione del fenomeno della prostituzione su strada, lo stato dei sottopassi non è migliorato. Sono le immagini inviate da un nostro lettore residente in zona a preoccupare. Nella foto si vede distintamente una lavatrice abbandonata sulla scalinata di accesso, un rifiuto ingombrante che qualche cittadino non ha voluto conferire utilizzando i servizi di AMA, oppure tenere in casa fino alla riapertura delle isole ecologiche. La preoccupazione è che senza una pulizia di questi sottopassi in breve tempo la situazione potrebbe peggiorare notevolmente.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com

LeMa