Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via dell’Arco della Ciambella

SHARE
via della ciambella

È situata nel Rione Pigna e collega via di Torre Argentina con via dei Cestari

Alcuni storici fanno risalire il toponimo al ritrovamento di una corona bronzea, molto somigliante ad una ciambella di età antica. In realtà il nome deriva da prima dagli scavi che riportarono alla luce tale corona, in particolare da un albergo, costituito da un’ampia sala circolare, avanzo delle Terme di Agrippa che qui sorgevano e che in parte sono ancora visibili. Questa locanda era detta, prima del Cinquecento, “lo rotulo” e più tardi venne chiamata “tondo” o “torrione”. Il toponimo ebbe, inoltre, altre corruzioni: Scampella, Zampella, Sciambello. 

Venne ritrovato anche un arco, altro recupero delle Terme di Agrippa, che tuttavia scomparve nel 1621, quando papa Gregorio XV risistemò tutta la zona. Il nome della via, comunque, rimase invariato. Proprio qui si trova una delle immagini della Madonna che nel 1796 mossero gli occhi. Questo miracolo si rinnovò per ben tre settimane consecutive.

Emanuela Maisto