Home Cultura Libri

Asterusher

SHARE
libri 130 - Asterusher

Autobiografia per feticci

Una vita intera – quella di Michele Mari nel suo avventuroso testamento – appare come la metamorfosi romanzesca di un passato fantasioso e lo svelamento magico dei tempi moderni. La passione incontenibile per i libri e la capacità di elaborare linguaggi e personaggi, provenienti dalle più potenti storie letterarie, diventano dall’inizio la formula perfetta per interpretare e vivere il mondo. Troveremo modelli, forme riconoscibili dentro una poetica unica, dove il rapporto con l’immaginario è essenziale per comprendere il reale. In “Asterusher” (“La casa di Asterione” di Borges e “Il crollo della casa Usher” di Edgar Allan Poe), il tempo non sembra neutralizzare la radioattività degli elementi: i puzzle dei pittori, il coltello senza manico, il seggiolone, lo scaldabagno, la legnaia, lo studiolo, i soldatini, l’orsino. Estratti dai suoi libri e testi inediti compaiono accanto a un magnifico apparato iconografico di fotografie scattate da Francesco Pernigo tra due case nelle quali lo scrittore ha vissuto, Nasca e Milano. Sbrogliando il filo lungo del labirinto di “Asterusher” non c’è modo di perdersi: tutto è esattamente al suo posto. Questo modo rassicurante di procedere per una volta non depotenzia il nostro entusiasmo, piuttosto ci fa esclamare di gioia, “come Ulissidi che rivedan la patria”.

Michele Mari
Francesco Pernigo (fotografie)
Corraini Edizioni 2015
pagine 112
euro 16

Ilaria Campodonico