Home Cultura Libri

Quando verrai sarò quasi felice

SHARE

Lettere a Elsa Morante di Alberto Moravia (1947-1983)

Sono 110 lettere, non soltanto d’amore, quelle di Alberto Moravia per Elsa Morante (1947-1983), ritrovate dalla curatrice Alessandra Grandelis e raccolte per Bompiani. Materia incandescente, che appartiene al matrimonio letterario più avventuroso del ventesimo secolo in Italia. Non leggeremo lunghi trattati sui sentimenti, ma parole semplici, dense e vere, scritte senza mediazioni. “Quando verrai sarò quasi felice” è presto conquista, accesso a un mondo privato, alle cose più prossime, e diventa il punto d’osservazione privilegiato per conoscere uno spaccato importante delle comunità letterarie del tempo. Abitudini, lati oscuri, passioni di un uomo e una donna, di due autori imprescindibili. Entriamo dentro il laboratorio, assistiamo a successi e fallimenti: prendiamo contatto, siamo in loro compagnia, recuperiamo memorie, ridisegniamo un mondo bello e affascinante, mostri compresi. Vicini e lontani per tutta la vita, così diversi, i due tenevano stretta “La ricerca dell’autentico contro ogni deriva, storica e letteraria […] Una ricerca che pone sempre al centro la realtà contro la disintegrazione. Individuale e collettiva. […] la loro è una storia non solo privata”. Così i loro cuori non saranno più dispersi in qualche cassetto del passato, dietro un vetro impolverato. Ma di nuovo qui e ora, inestinguibili.

Alberto Moravia
A cura di Alessandra Grandelis
Bompiani 2016
Pagine 269
Euro 19

Ilaria Campodonico

SHARE