Home Municipi Municipio IX

Insediamenti abusivi: sgombero in via del Cappellaccio

SHARE
via cappellaccio sgombero

Terzo intervento in 30 mesi, ora si punta sulla ciclo-officina

VIA DEL CAPPELLACCIO – Via del Cappellaccio ai confini del Municipio IX un punto del territorio difficile da amministrare e da governare. In meno di 30 mesi si sono resi necessari tre differenti sgomberi di insediamenti abusivi, assieme alla conseguente bonifica dei luoghi. Quest’oggi un nuovo sgombero ad opera degli uomini dl IX gruppo di Polizia Locale e la bonifica dai rifiuti della dorsale ciclabile Tevere.

LA BONIFICA – A dare nota della bonifica dell’area è il Presidente del Municipio IX, Andrea Santoro: “Gli operatori di Ama dovranno lavorare anche tra Natale e Capodanno per bonificare il terreno dove, a distanza di 6 mesi dall’ultima ripulitura, sono state rinvenute diverse tonnellate di rifiuti ingombranti e inquinanti”. È Santoro a richiamare la scansione temporale degli interventi: “Si tratta del terzo sgombero che eseguiamo in circa 30 mesi, in una delle aree più problematiche della città per la presenza di vegetazione ripariale che ben si presta a nascondere insediamenti e rifiuti abbandonati”.

LA STRATEGIA SUGLI SPAZI – Quello che sembra essere mancato all’indomani dei precedenti sgomberi, è una strategia di azione e governo di questa porzione del territorio. È facile immaginare come questi spazi in abbandono, in pochi giorni torneranno sicuramente ad essere occupati abusivamente. “L’intervento è stato coordinato dall’osservatorio municipale della Prefettura e, per scongiurare nuove occupazioni tutta l’area sarà recintata dal Municipio – aggiunge il minisindaco – Successivamente con le associazioni di ciclisti realizzeremo in via del Cappellaccio la prima ciclo-officina a disposizione degli utenti della pista ciclabile della dorsale Tevere”.

IL MONITORAGGIO – Procede anche l’azione di monitoraggio degli insediamenti sgomberati nei mesi scorsi. Circa 20 punti del territorio “già sgomberati da parte degli agenti dagli ordini del comandate Massimo Fanelli – conclude Santoro – che questa mattina ci ha comunicato l’avvenuta rimozione di due roulotte che da mesi stanziavano in via di Decima”.

LeMa