Home Municipi Municipio VIII

Due giorni non bastano, in Municipio VIII è ancora emergenza rifiuti

L'impegno di Ama non basta a riportare la raccolta dei rifiuti a livelli normali

SHARE

MUNICIPIO VIII – Sono scadute le 48 ore durante le quali l’Ama aveva assicurato il rientro dell’emergenza nella raccolta dei rifiuti in Municipio VIII. L’annuncio di queste tempistiche era stato dato dal minisindaco Amedeo Ciaccheri, dopo l’incontro avvenuto nella giornata di venerdì scorso con i vertici dell’azienda.

I RIFIUTI NEI QUARTIERI – “Ho voluto verificare di persona a che punto fosse arrivato il lavoro di raccolta dell’enorme quantità di rifiuti disseminati nel nostro Municipio – ha comunicato il Presidente Ciaccheri – Ebbene i risultati sono assolutamente insoddisfacenti perché, seppur in molti casi si sia superata la fase emergenziale grazie al lavoro degli operatori ecologici, persistono enormi criticità in tutti i nostri quartieri”. A quanto riferito sono molte le strade in cui la situazione dei rifiuti sembra essere più critica, da via Berto a Circonvallazione Ostiense, poi via Citerni e via Bossi passando per via Reginaldo Giuliani e via del Commercio. Nonostante le difficoltà nella raccolta siano diffuse su tutto il territorio municipale, la situazione più critica sembra essere rilevata nel quadrante di San Paolo, via Chiabrera, via Costantino e via Tiberio Imperatore: “Qui – afferma il Presidente Ciaccheri – siamo ancora nel pieno dell’emergenza sanitaria”.

L’APPELLO AI CITTADINI – Dalla Presidenza del Municipio, oltre alla segnalazione delle difficoltà, arriva anche l’appello ai cittadini per cercare di superare queste situazione: “Chiedo a tutti miei concittadini di limitare la produzione di immondizia e di conferire lo stretto necessario nei cassonetti osservando le regole della raccolta differenziata – aggiunge il minisindaco Ciaccheri – Il persistere di questa condizione di emergenza è assolutamente inaccettabile e se queste drammatiche criticità non verranno superare nelle prossime ore, allora sarà direttamente il Municipio VIII a portare il problema ai vertici di AMA”.

LeMa