Home Municipi Municipio VIII

Parco Commodilla: parte la raccolta fondi per l’irrigazione

SHARE
parco commodilla repertorio

Una delle aree verdi più amate del quadrante rischia di rimanere all’asciutto

L’APPELLO DEL COMITATO – “La pompa è intasata e depotenziata rispetto ai fabbisogni del Parco. Gli ugelli sono da sostituire e le canaline perimetrali da rifare, mentre i pozzi dell’acqua sono da mettere in sicurezza”, in questo modo gli attivisti del Comitato Parco Giovannipoli, che da anni si occupano della gestione del Parco, hanno descritto la situazione in cui versa l’impianto d’irrigazione dell’area. Il Parco ha vissuto una storia complessa, finendo assieme ad altre aree del territorio nella competenza del Dipartimento Periferie. Rispetto ad altri parchi che hanno subito la stessa sorte, il Parco delle Catacombe di Commodilla ha potuto contare sull’impegno di numerosi volontari che quotidianamente si occupano dell’area. Ma una cosa deve essere chiara: “Le apparenze del Parco delle Catacombe di Commodilla non devono ingannare né le Istituzioni né tanto meno i fruitori dell’area verde – spiegano dal Comitato – Ogni giorno infatti vengono spese energie per far in modo che il Parco rimanga l’area fruibile che è. Di criticità ce ne sono tante, eventi, pulizie e manutenzioni straordinarie di oltre 50 volontari non sono sufficienti”.

L’IMPIANTO DI IRRIGAZIONE – L’impianto non può più aspettare una riparazione, così gli attivisti hanno deciso di chiedere aiuto alla cittadinanza e ai frequentatori abituali del Parco: “La situazione, tamponata in questi anni con piccoli lavori di manutenzione, è ormai giunta ad un livello critico e bisogna intervenire prima di mettere a rischio la vegetazione dell’intera area – spiegano – Non basteranno 1.000 euro ma l’obiettivo di questa raccolta fondi è quello di riuscire a risolvere almeno le criticità più rilevanti”.

IN ATTESA DEL BANDO AMA – La raccolta fondi lanciata dal Comitato Parco Giovannipoli sarà necessaria anche per poter intervenire su altre criticità impellenti come il taglio dell’erba e la sistemazione della grande siepe di Boungaville, che ancora dopo tre anni impedisce l’utilizzo del secondo cancello pedonale. “Questa azione – seguitano dal Comitato – è stata programmata all’interno del bando Ama, cui il Comitato aveva partecipato, e di cui ad oggi non si ha nessuna notizia, mentre due delle 8 giornate programmate se ne sono andate”.

L’APPUNTAMENTO – L’allarme siccità è stato lanciato, assieme all’appuntamento di sabato 30 aprile alle ore 11 per iniziare la raccolta fondi: “Lo faremo insieme a tutti gli amici che in questi anni hanno collaborato per rendere il Parco delle Catacombe di Commodilla una delle aree verdi più accoglienti del territorio. La conferma di questo è il numero sempre crescente di frequentatori, grandi, piccoli e a 4 zampe. Simbolicamente – fanno sapere gli organizzatori – cambieremo anche i primi ugelli dell’impianto”, pagati, come sempre, di tasca propria.

Leonardo Mancini

SHARE