Home Municipi Municipio VIII

Salvini alla Garbatella: arriva il no della questura

SHARE
garbasalvini2

Il video contro il segretario leghista diventa virale, mentre da ‘Noi con Salvini’ polemizzano con Amendola

IL NO DELLA QUESTURA – Potrebbe essere l’opinione della Questura di Roma a mettere fine alle polemiche sula possibile visita di Matteo Salvini nel quartiere Garbatella. A quanto riportato da il Messaggero infatti avrebbe sconsigliato a Salvini di recarsi nel quartiere, definendo la visita ‘troppo pericolosa’.

LE SCRITTE CONTRO SALVINI – Intanto nella notte scorsa sono apparse alcune scritte con il segretario leghista sulla sede romana di ‘Noi con Salvini’ nel quartiere Prati. “Salvini verme, Roma ti schifa, Mai con Salvini”, queste le scritte rinvenute questa mattina, sulle quali il consigliere capitolino, Marco Pomarici ha commentato: “Rappresentano solo ed esclusivamente il vile gesto di quattro imbecilli armati di vernice. Questi codardi, incapaci di confrontarsi politicamente con qualcuno che la pensa diversamente, conoscono solo lo strumento della violenza verbale e dell’intimidazione a mezzo di vernice”.

IL COMITATO D’ACCOGLIENZA – Intanto nel quartiere di Garbatella la mobilitazione dei cittadini sotto l’hashtag #MattèMattèGarbatellaAspettaTe non è cessata. Per il pomeriggio di domani infatti è stato organizzato un ‘comitato d’accoglienza’ in Piazza Damiano Sauli, animato dalle varie realtà sociali e associative del territorio. Dai centri sociali fino allo sport popolare, cittadini e attivisti si sono dati appuntamento per ribadire il sentimento di antirazzismo che anima il quartiere: “Domani tutta la Roma Solidale, Accogliente, Tollerante, Multietnica, Antirazzista, Antifascista, Antileghista è invitata a Garbatella alle ore 16.00 – spiegano gli organizzatori – Per accogliere con degna allegria chi su Roma vuol marciare per suoi beceri fini elettorali”.

LA RISPOSTA DEL CONSIGLIERE LEGHISTA – Dopo la diffusione del video della campagna lanciata nel quartiere, realizzato da Officina Multimediale, Scuola Popolare “Piero Bruno” e MaGMA | Magazzini Generali Memorie Autonome, il neo-consigliere Leghista in Municipio VIII, Andrea Baccarelli, è tornato a parlare della visita di Salvini: “Rimango veramente stupito da quante energie ‘mentali’ ed economiche certa sinistra romana ed i soliti ambienti antagonisti stia investendo ultimamente per tentate di arginare in città il consenso politico di Salvini e nascondere, di conseguenza, l’evidente fallimento dell’amministrazione Marino-Catarci”.

L’ATTACCO AD AMENDOLA – Baccarelli non ci sta e si scaglia anche contro l’attore Claudio Amendola, presente nel video divenuto ormai virale: “Oggi la risposta migliore a queste provocazioni, alla sinistra più estrema, ai soliti centri sociali e allo stesso Claudio Amendola sono i commenti della gente normale e non mi riferisco certo a quei personaggi faziosamente selezionati per minacciare più o meno velatamente Matteo Salvini sulle conseguenze di una visita alla Garbatella – seguita – Mi riferisco invece alla gente normale, ai residenti della nostra città e di questo meraviglioso quartiere. Mi riferisco a quei cittadini che la sinistra ha deluso ed ha messo in disparte per occuparsi dei ROM, dei clandestini, dei movimenti che occupano le case se ne fregano della legge”. L’attacco nei confronti dell’attore romano va oltre, e si sposta sull’influenza che ha nel quartiere: “Inviterei quindi quel signore con il volto del Che Guevara tatuato sulla spalla (a ribadire la propria faziosità politica), con un bel appartamento in centro (come si legge in una intervista rilasciata a Vanity Fair nel 2012 dalla moglie), con un bel conto in banca ad essere meno ipocrita e a non farsi vedere a Garbatella solo quando viene pagato per girare i Cesaroni (come ha fatto fino ad ora) – seguita Bacarelli – Se vuole, magari lui che ne ha le possibilità, potrebbe invece impegnarsi per qualche opera sociale o di recupero di un quartiere ormai abbandonato al degrado e ostaggio di quattro bulletti perditempo e di un’amministrazione incapace di dare risposte alla gente – conclude – Ci vediamo presto a Garbatella con i cittadini del quartiere e Matteo Salvini. Anche Amendola è invitato”.

LM