Home Municipi Municipio VIII

Street Art: in Comune si inizia a discutere di un regolamento

SHARE
sten lex garbatella

Dopo gli interventi nel Municipio VIII le commissioni capitoline parlano di ‘opportunità per la città’

L’IMPEGNO DEL MUNICIPIO VIII – Da alcuni mesi sempre più spesso ci siamo trovati a parlare di riqualificazioni avvenute tramite l’apporto di grandi artisti di quel movimento che si identifica con il nome di Street Art. Molte opere importanti e grandi riconoscimenti, in particolare sul territorio del Municipio VIII, all’Ostiense e alla Garbatella, dove si è visto l’impegno di realtà come la 999Contemporary, che hanno animato tutto il processo. 

 

LA STREET ART ARRIVA IN CAMPIDOGLIO – E sperimenti di riqualificazione urbana, spesso a costo zero per l’amministrazione, che non hanno lasciato indifferenti le commissioni capitoline, impegnate questa mattina in una riunione congiunta che lascia ben sperare per il futuro di questa innovativa forma d’arte. Sono la commissione Scuola e Cultura di Roma Capitale ad interessarsi a questa opportunità per la nostra città, attraverso percorsi condivisi con artisti, municipi e scuole.

L’OBIETTIVO – di questo lavoro sarà giungere al più presto alla stesura di un ‘regolamento sulla street art’, prendendo spunto da una mozione avanzata proprio dal Municipio VIII. Da oggi le Commissioni capitoline Cultura e Scuola lavoreranno per elaborare una delibera che porti a un documento dettagliato su una forma d’ arte diffusa anche nella Capitale e che coinvolge la città dal centro alle periferie.

DUE I PERCORSI – da prendere in considerazione: “, “Da una parte valorizzare la street art come forma d’ arte contemporanea e, inoltre, inserirla in percorsi formativi scolastici – spiega il presidente della Commissione Cultura, Michela Di Biase – Un progetto che può portare anche alla riqualificazione delle periferie proprio attraverso la street art mettendo ovviamente dei paletti come amministrazione affinchè questa idea non si trasformi in una libertà di scrivere sui muri senza regole è quindi a questo che mira la creazione di un regolamento”. Promuovere gli interventi anche con lo scopo di diminuire il degrado e il vandalismo, fin troppo presente sui muri della Capitale: “Si tratta di un lavoro che punta alla valorizzazione della street art per trasformarla in una nuova opportunità – ha specificato il presidente della Commissione Scuola, Valeria Baglio – coinvolgendo le scuole con progetti extrascolastici, oltre a delegare ai municipi il compito di individuare i luoghi da coinvolgere”.

I RINGRAZIAMENTI – per l’inizio di questo percorso, sono arrivati anche dal gruppo consiliare del Pd al Municipio VIII che, in una nota, oltre a ringraziare le due presidenti, sottolinea l’importanza di “realizzare una guida alla Street Art romana e di inserire questa nuova forma d’arte nei programmi scolastici e nella riqualificazione delle scuole. Vogliamo proporre una serie di incontri inclusivi di associazioni che lavorano sul tema sia nel nostro territorio sia su tutta Roma – seguitano i consiglieri democratici – Speriamo che il lavoro delle Commissioni continui a dare risposte, valorizzando il lavoro dei territori, come sta avvenendo per l’VIII Municipio. Una guida sulla Street Art, come da noi richiesto può essere volano per le nuove forme di cultura che si muovono nella nostra città”.

Leonardo Mancini