Home Municipi Municipio VIII

Via de Merode: i rifiuti e l’attraversamento che non va da nessuna parte

SHARE
CasaleDeMerode3

Rispondiamo con un sopralluogo alla segnalazione di un lettore

LO STATO DELLA CITTÀ – Le difficoltà nel servizio di spazzamento delle strade sono all’ordine del giorno in tutta la città. I rifiuti si accumulano agli angoli della strada, nelle aiuole e attorno agli arredi urbani. D’altronde la stessa assessora all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino, in una recente intervista rilasciata ad Urlo ha dichiarato di aver “dato input ad Ama sul 2015 per aumentare la qualità dello spazzamento delle strade”.

VIA DEL CASALE DE MERODE – Ma in risposta alla segnalazione di un nostro lettore abbiamo voluto comunque sincerarci delle condizioni di via del Casale de Merode, nel quartiere di Tor Marancia. Le condizioni della strada appaiono immediatamente critiche. Cartacce, giornali, ma anche sacchetti dell’immondizia abbandonati lungo i marciapiedi “Quel particolare sacchetto lo stiamo monitorando – ci spiega il lettore – è lì dalle feste di Natale”.

IMMONDIZIA E DIFFERENZIATA – Se l’attività di spazzatura sembra aver dimenticato via Merode, non migliora la situazione quando citiamo la raccolta dei rifiuti: “Abbiamo fatto molte segnalazione per la sostituzione di un cassonetto distrutto – seguita – ma non siamo riusciti ad ottenere nulla”. I tempi di ritiro, con il nuovo sistema della differenziata stradale, sembrano essersi allungati notevolmente: “Noi siamo felici di fare la differenziata – ci dice un passante – ma quando troviamo i cassonetti stracolmi perché nessuno passa da giorni mi spiegate dove dobbiamo buttare la monnezza?”.

I TOMBINI OSTRUITI – La nostra passeggiata continua, e già alcuni cittadini si sono accodati per farci notare i sacchetti dell’immondizia accatastati vicino al contenitore della raccolta degli abiti usati, ma anche la necessità di interventi di manutenzione che gli abitanti sollecitano e aspettano da tempo: “I tombini sono tutti stati coperti dal livello della strada quando hanno rifatto l’asfalto – seguitano i residenti – gli unici che sono rimasti attivi sono pieni di terra e immondizia, alla prossima pioggia probabilmente qui si allagherà tutto”.

ATTRAVERSAMENTO CON BUCA – Camminando è un’altra cosa che attira la nostra attenzione. Quando chiediamo spiegazioni i cittadini ci rispondono che quello è il minore dei loro problemi. Non sappiamo quanti non vedenti frequentino la zona, sta di fatto che anche se fosse soltanto uno, avrebbe non pochi problemi a passare per via de Merode. Sul lato sinistro della strada l’impianto di attraversamento per i non vedenti risulta essere in buone condizioni. Segue il marciapiede e poi curva verso lo scivolo in corrispondenza delle strisce pedonali. Una volta attraversata la strada però la situazione cambia radicalmente. Il nostro ipotetico non vedente, oltre a non trovare scivoli o impianti a terra, si troverebbe davanti ad una grossa buca nel marciapiede. Chiediamo conto del danno ai cittadini, che ci spiegano come quella buca sia quanto resta della rimozione delle alberature avvenuta qualche settimana prima. Nessuna recinsione o avvertimento, per un passaggio pedonale che finisce in una buca. Le domande a questo punto sono due. Intanto come si sia potuto immaginare un attraversamento pedonale, pensato anche per i non vedenti, su delle strisce pedonali che terminano contro un albero. E poi, possibile che non si sia potuta recintare una buca, che si sarebbe comunque dovuta riempire, una volta rimossa l’alberatura?

Leonardo Mancini

CasaleDeMerode1CasaleDeMerode2CasaleDeMerode4CasaleDeMerode5CasaleDeMerode6CasaleDeMerode7