Home Municipi Municipio XI

Elettrodotto Trullo-Portuense-Casetta Mattei, presto l’interramento?

SHARE
elettrodotto generico

Una mozione riporta l’attenzione sulla questione dell’interramento dell’elettrodotto ferma da anni

 

Votata all’unanimità il 24 ottobre scorso all’interno del consiglio del Municipio XI la mozione presentata dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle che sottopone all’attenzione dell’organo territoriale l’importanza della questione dell’interramento dell’elettrodotto sito nel territorio a cavallo tra tre quartieri: Trullo, Portuense e Casetta Mattei.

L’elettrodotto in oggetto si trova posizionato all’interno dell’abitato, in prossimità di un centro sportivo oltre che davanti e sopra alla scuola elementare e materna Collodi, si legge. La mozione, che dopo aver ripercorso l’iter burocratico che da anni interessa la questione, lancia un allarme importante e sottolinea con forza la necessità dell’intervento come un importante atto a tutela della salute degli abitanti dei quadranti interessati. Dell’interramento dell’elettrodotto, si legge nel documento, si era già parlato nel 2000, tredici anni fa, quando un accordo di programma tra Comune di Roma, Ministero dei Trasporti e Regione Lazio stabiliva che entro il 2006 i cavi sarebbero dovuti essere interrati e i tralicci eliminati. Sempre dell’interramento parla il quadro delle opere pubbliche a compensazione del programma di recupero urbano relativo al territorio di Corviale e Trullo e un protocollo di intesa tra comune, Terna e Acea del 2007 aggiornato poi nel 2010 attraverso la firma di un nuovo atto.

L’elettrodotto però è ancora lì. Adesso, dopo il voto unanime del consiglio del Municipio XI, la palla passa nelle mani degli organi comunali competenti e delle società proprietarie della rete e titolari delle concessioni in materia di energia elettrica.
Il documento votato in consiglio municipale nello specifico impegna il Presidente e la Giunta municipale ad attivarsi presso Terna, Acea e FFSS oltre che presso gli organi istituzionali competenti a vario livello, affinché abbiano inizio e vengano portati a termine i lavori di interramento dell’elettrodotto, perché insomma vengano rispettate le promesse fatte negli ultimi 15 anni relativamente all’interramento e la messa in sicurezza di un’opera che rappresenterebbe un rischio per la salute di tutti gli abitanti dei territori sui quali l’elettrodotto insiste.

L’interramento dell’elettrodotto è di responsabilità di Terna e Acea, sottolinea Maurizio Veloccia (PD), presidente del Municipio XI. L’Ente territoriale infatti è privo di competenze in tal senso. Indipendentemente da ciò la questione dell’interramento dell’elettrodotto, continua Veloccia, è un punto presente all’interno del nostro programma elettorale in quanto operazione fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi che la Giunta ha per il Municipio che governa e sulla quale l’Ente di prossimità si impegna a vigilare: “L’interramento dell’elettrodotto nel quartiere Trullo è una delle priorità di questa amministrazione. La volontà di interrare i tralicci è sempre stata molto forte e l’opera è prevista all’interno del Piano di recupero Urbano di Corviale, in cui era compresa anche la riqualificazione e l’arredo di via Ventimiglia, in cui sono presenti due grandi tralicci. Un Protocollo d’intesa del 2010 tra Comune di Roma, Acea spa e Terna spa, proprietaria delle rete e titolare della concessione delle attività di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica, prevede però, che l’interramento sia effettuato alla società proprietaria. Quindi oggi la questione è tutta in capo alla società Terna spa. Questo non significa che noi abbandoneremo la questione, anzi: abbiamo già incontrato la società e stiamo conservando i finanziamenti previsti per la riqualificazione dell’area, affinché non vadano persi.

Anche perché, come ben detto nella mozione del Movimento 5 stelle, questo interramento è collegato alla creazione di una stazione in località Prati della Chiavichetta, sempre nel nostro Municipio”. L’impegno del Municipio poi, una volta completati i lavori di interramento, sarà di restituire decoro e garantire la riqualificazione dei territori coinvolti.

Sulla questione è intervenuto anche Alessio Marini, consigliere municipale del Movimento 5 Stelle per il Municipio XI, tra i promotori della mozione che ha ricevuto consenso unanime in consiglio alla fine dello scorso mese: “Non molleremo mai! Nel nostro municipio ci sono troppi problemi legati alla salute pubblica per poterli ignorare ancora: dall’elettrodotto alle discariche, dai rottamatori alle condizioni igieniche delle baraccopoli disseminate per tutto il territorio. Queste situazioni generano a loro volta altri problemi sempre riconducibili alla salute pubblica e di difficile soluzione, come quello dei ratti che hanno invaso i quartieri Marconi, Magliana e Trullo e non solo. Esigiamo che le questioni di questo genere vengano tenute in considerazione come priorità assoluta sia dal municipio che dal Sindaco. Il territorio del Municipio XI è stato usato per 20 anni come pattumiera della città, ricettacolo di ogni speculazione. È ora di porre rimedio agli scempi perpetrati in questo lungo periodo. I cittadini del Municipio chiedono di poter riscattare il territorio che gli appartiene, chiedono rispetto e considerazione”, conclude Alessio Marini.

Anna Paola Tortora

 

SHARE