Home Municipi Municipio XI

Occupazione Portuense: a via Bartolucci torna ‘Il Bartolo’

SHARE
via bartolucci occupazione feb 2016

Officine Italia occupa la struttura abbandonata da anni, dure le reazioni del Pd municipale

L’OCCUPAZIONE – Questa mattina un gruppo di attivisti dell’organizzazione di destra Officine Italia, ha occupato la struttura abbandonata di via Bartolucci 38. Sulla cancellata della ex scuola (aperta negli anni Settanta e poi chiusa nel 1985) campeggia un lungo striscione: “Officine Italia: le idee non si sgomberano”. L’occupazione arriva sulla falsa riga di un’altra azione simile, messa in campo nel 1990 da alcuni attivisti del Fronte della Gioventù (branca giovanile dell’Msi). Lo spazio vene occupato per circa un anno sotto il nome di “Il Bartolo”, per poi venire abbandonato dato che molti degli esponenti del Fronte passarono ad un nuovo movimento il ‘Meridiano Zero’. Gli occupanti hanno diramato su Facebook un comunicato che rimanda alle origini dell’occupazione del 1990: “Il complesso – si legge – denominato ‘il Bartolo’ è da circa trent’anni abbandonato da ogni uso o attività, lasciato in balia di se stesso – spiegano gli occupanti – Quando uno spazio di tale importanza potrebbe essere di grande utilità per la città e i suoi abitanti”. 

ANNI DI ABBANDONO – “Nessuna Associazione che negli anni passati ha preso in carico la cura dello stabile ha avuto la seria intenzione di mantenere il suo impegno, così facendo passare tempo prezioso per la manutenzione del complesso – seguitano gli occupanti nel comunicato – Nel momento attuale che negli anni passati sembrerebbe che nessuno abbia la vera intenzione di rendere utile e funzionante lo stabile”. La struttura, nel 2000, venne affittata dalla società IGEI (che si occupa della gestione patrimoniale dell’Inps) alla Cooperativa Sociale ECASS che si occupava di persone con disabilità, interessata anche all’acquisto del plesso. L’asta pubblica organizzata venne però annullata. Nel 2010 si risolse il contratto di locazione con la ECASS che, nel frattempo, non entrò mai in possesso degli spazi. Intanto, precisamente nel 2006, lo stabile veniva occupato dall’Associazione Culturale Quadrato, che voleva creare all’interno delle attività per il quartiere, ma lo stabile venne sgomberato in breve tempo. Da quel momento in poi la struttura è rimasta abbandonata e, man mano che il tempo passava, veniva rubato tutto il rubabile: infissi, porte, suppellettili di qualsiasi genere.

IL PROGRAMMA DELL’OCCUPAZIONE – L’occupazione, come spiegato dagli attivisti, proporrà un programma per offrire alcuni servizi: “Palestra sociale, ludoteca, scuola musicale, scuola teatrale, biblioteca, centro anziani, area giochi per bambini, cultura e sport – seguitano – Tutto all’insegna del rispetto per i cittadini e per il quartiere, onorando l’estetica dell’area, senza nessun tipo di lucro”.

LE REAZIONI DAL MUNICIPIO XI – Dal PD Municipale è il Capogruppo, Gianluca Lanzi e la Presidente della Commissione Lavori Pubblici, Giulia Fainella, ad esprimersi sull’azione di questa mattina. Per i due consiglieri democratici quello cui si sta assistendo non è altro che l’inizio della campagna elettorale della destra in Municipio XI. “Ci risiamo. Anche questa volta l’avvio della campagna elettorale per i movimenti di destra nel quartiere Portuense è rappresentato dall’occupazione abusiva dello stabile di proprietà dell’INPS sito in Via Luigi Bartolucci 38”. Lanzi e Fainella sottolineano che in questi anni l’attenzione del Municipio XI, del PD e dei cittadini nei confronti dello stabile non sia mai calata: “La sezione del PD e le tante realtà associative del quartiere in questi anni si sono occupate della riqualificazione dello stabile, proponendo progetti, organizzando incontri, raccolte firme e scrivendo direttamente al Presidente dell’INPS Tito Boeri per chiedere un intervento risolutivo – seguitano – La destra, invece, se ne ricorda solo in campagna elettorale con atti illegali e, come sempre, solo con finalità propagandistiche. Il nostro impegno e quello dei cittadini non si fermerà, continueremo insieme a lavorare affinché lo stabile INPS torni nella disponibilità di tutti”.

Leonardo Mancini

occupazione via bertolucci 2