Home Notizie Cronaca Roma

Rifiuti: anno record per le isole ecologiche della Capitale

L’Ama diffonde i dati: 1 milione di accessi nel 2017

SHARE

RIFIUTI – L’Ama ha comunicato i dati relativi ai centri di raccolta (Isole Ecologiche) per il 2017. Numeri incoraggianti, che però fanno da contraltare alle tante denunce dei cittadini sull’abbandono di materiali ingombranti ai bordi delle strade. In ogni caso lo scorso anno i cittadini romani hanno frequentato tantissimo i centri di raccolta. Si parla di oltre 1 milione di accessi, 120mila in più rispetto agli 880mila del 2016. I romani, spiega l’AMA, hanno conferito gratuitamente oltre 62mila tonnellate tra rifiuti ingombranti, elettrici/elettronici, ecc.: 9mila tonnellate in più rispetto al 2016 (quando erano state 53mila le tonnellate conferite), con un incremento di circa il 17%.

I DATI – Il quantitativo di rifiuti differenziati consegnato nei Centri di raccolta nel 2017 risulta così suddiviso, per le tipologie principali: circa 18.500 di inerti (+1.100 rispetto alle 17.400 del 2016), oltre 14.500 di ingombranti “tradizionali” come materassi, reti, ecc. (+2mila tonnellate rispetto alle 12.500 dell’anno precedente), oltre 7mila di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche come televisori, frigoriferi, computer, ecc. (+420 tonnellate rispetto alle 6.580 del 2016). Particolarmente in crescita la raccolta differenziata del legno, che è stata pari a 15.200tonnellate, con un incremento di oltre il 43% rispetto all’anno precedente (+4.600 tonnellate rispetto alle 10.663 tonnellate del 2016). Tutti i rifiuti recuperabili sono stati inviati nelle apposite piattaforme per il loro riciclo.

GLI ALTRI CANALI – L’azienda mette a disposizione altri 2 canali gratuiti per liberarsi correttamente dei materiali ingombranti: il servizio di ritiro a domicilio al piano strada per i materiali fino a 2 metri cubi di volume, fornito su appuntamento, e l’iniziativa “Il tuo quartiere non è una discarica”, in collaborazione con il TGR Lazio, proposta tutti i mesi alternando i municipi pari e dispari della città con postazioni straordinarie di raccolta.