Home Notizie Cronaca Roma

Coronavirus: stretta sui controlli a Roma

Non più controlli a campione della Polizia Locale, ma posti di blocco per tutte le auto in transito

SHARE
blocco traffico-controlli repertorio

ROMA – Diventano più rigidi i controlli disposti dal Campidoglio di concerto con la Polizia cale di Roma Capitale per cercare di limitare il più possibile gli spostamenti dei romani. La stretta arriverà a partire da domani con posti di blocco fissi che non effettueranno più controlli a campione, ma che esamineranno le ragioni dello spostamento di ogni singolo automobilista.

I POSTI DI BLOCCO

È questa la nuova disposizione per le pattuglie della Polizia Locale che sarà operativa “a partire da questo fine settimana” e “fino a nuova diversa disposizione” contenuta in una circolare inviata a tutti i Gruppi territoriali. “I veicoli – si legge nel testo – devono essere tutti accodati e sottoposti al controllo, la eventuale fila di vetture deve interrompersi solo in presenza di evidente situazione di pericolosità per la sicurezza della circolazione”.

ESTESI I CONTROLLI

Sempre dalle circolari si evince che a questo servizio verranno assegnate, per le giornate di sabato e domenica, quattro pattuglie per turno con orario 7-13 e 14-20. L’obiettivo del provvedimento sarebbe quello “di far capire a tutti che la Polizia Locale e nazionale sta eseguendo in concreto controlli mirati, senza ovviamente ingenerare paura ingiustificata o altro ma timore e rispetto per i controlli certamente sì”.

I CONTROLLI NEI PARCHI

Controlli maggiori anche nei parchi che restano chiusi fino a nuove disposizioni. Qui saranno utilizzate due pattuglie, coadiuvate da quelle del gruppo Spe. I vigili saranno nella Caffarella e nel Parco dell’Appia Antica.

Red