Home Cultura Teatro

Al Teatro San Genesio va in scena “Triple Bill”

SHARE
triple bill

Medley di tre atti unici di Francis Scott Fitzgerald, Floyd Dell, Anton Chekhov

Per la rassegna Teatro in Inglese al Teatro San Genesio dal 14 al 19 giugno sarà in scena “Triple Bill” un medley di tre atti unici comici, “Porcelain and Pink”, “The Angel Intrudes” e “The proposal”, tratti dalla produzione letteraria di tre grandi autori del Novecento, quali Scott Fitzgerald, Floyd Dell e Anton Chekhov, innovativi e provocatori nel loro tempo e ancora sorprendentemente attuali. Diretti dalla regista americana Sandra Provost, gli atti saranno intervallati dalle esibizioni di un quartetto vocale femminile che proporrà sonorità a cappella, tipiche del frizzante stile di canto corale “barbershop”, e che accompagneranno l’allegra ambientazione dello spettacolo.

“Porcelain and Pink” di Francis Scott Fitzgerald è un atto unico comico scritto nel 1920, in seguito inserito nella raccolta de I Racconti dell’età del jazz (in originale inglese Tales of the Jazz Age) pubblicata nel settembre 1922. Come per gli altri racconti della raccolta protagonista è la società apparentemente frivola degli anni Venti, che cela i semi della ribellione e della disperazione, oltre a una lucida e disincantata consapevolezza dell’abitudinarietà che logora ogni storia. Nel dialogo tra due sorelle, emerge infatti il contrasto tra la società più conservatrice e tradizionalista, rappresentata dalla sorella maggiore e la frivola, contraddittoria spensieratezza della nuova generazione, raffigurata dalla sorella giovane. L’equivoco giocoso che si genera con il personaggio maschile della pièce, che scambia una sorella per l’altra, evidenzia le diversità di approccio, pensiero e cultura delle due, fino al colpo di scena finale.

“The Angel Intrudes” di Floyd James Dell è un atto unico frizzante scritto nel 1918, satira del racconto di Anatole France, La Revolte des Anges, nel quale un angelo custode scopre l’amore umano e si unisce al movimento rivoluzionario degli angeli per poi capire che il rovesciamento di Dio è in effetti, inutile. Nella pièce, la storia per analogia si sviluppa umoristicamente quando l’angelo custode del protagonista maschile, “approdato” in città per aiutare il suo protetto, viene al contrario turbato e sedotto dal contesto umano e dall’attrazione per la protagonista femminile, capovolgendo situazioni acquisite e consuetudini di apparente normalità.

“The Proposal (La Domanda di Matrimonio)” di Anton Cechov è un atto unico farsesco scritto nel 1888. Fra ruggini antiche di buon vicinato, e comici squarci di vita campestre, si assiste al ruvido approccio fra due rampolli di buona famiglia, in cui i battibecchi si alternano a riappacificazioni, preludendo a quello che sarà la futura vita matrimoniale. Tutto il testo è basato su questo equivoco, partendo da una piccola disputa sulla proprietà di un prato e da un diverbio sulle capacità dei propri cani, i due continueranno a scambiarsi invettive in un crescendo di battibecchi comici dallo scoppiettante finale.

Teatro San Genesio

Via Podgora 1 (vicino Viale Mazzini; fermata metro Lepanto)
Repliche – dal martedì al venerdì ore 20,30; sabato e domenica ore 17,30
Biglietti – intero 15€, ridotto 12€ (gruppi di 10 & over 65, membri dell’associazione culturale
Plays in Rome), ridotto 10€ (studenti & bambini)
Prenotazioni & infoplaysinrome@yahoo.com; Tel: 347-8248661