Home Municipi Municipio VIII

Calderon della Barca: il parco resta abbandonato

La segnalazione dei nostri lettori sullo stato in cui versa l'area verde nel quartiere di Roma 70

SHARE

Riceviamo una segnalazione a lettori@urloweb.com in merito all’area verde collegata al Punto Verde Qualità mai realizzato di Grotta Perfetta.

ROMA 70 – Come ciclicamente accade i nostri lettori stanno tornando a segnalare lo stato in cui versano molti dei parchi e delle aree verdi dei nostri territori. Con l’arrivo della stagione calda la situazione di molti di questi luoghi diventa insostenibile, con sentieri, giochi per bambini e arredi sommersi dall’erba alta o dai rifiuti. È questo il caso del Parco di via Calderon Della Barca tra in zona Roma 70 (quadrante Sogno e Rinnovamento). L’area verde, unica nel suo genere, venne inaugurata nel 2012 come prima parte del Punto Verde Qualità della zona, un progetto mai concluso e che, al di là della strada, ha lasciato al quartiere uno dei tanti edifici incompiuti della Capitale.

LE SEGNALAZIONI – “Purtroppo le condizioni del Parco sono terribili – ci scrive un cittadino della zona – Si può ancora utilizzare l’area dei giochi per i bambini, ma anche qui la sporcizia e l’erba alta non tarderanno ad arrivare”. Le critiche avanzate dagli utenti del parco riguardano la più totale assenza di manutenzione: “I cestini sono stracolmi, l’erba non viene tagliata da tempo, le fontanelle non funzionano oppure sono state divelte e non vengono rimossi nemmeno gli alberi caduti”. All’interno del parco infatti negli scorsi mesi sono cadute diverse alberature che purtroppo sono rimaste a terra occupando i sentieri e sommergendo le panchine, senza che nessuno si sia interessato della rimozione.

IL RISCHIO INCENDI – “La nostra maggiore preoccupazione è che anche quest’anno si ripresenti il fenomeno degli incendi, così come è avvenuto durante la scorsa estate – seguitano i cittadini – Il parco è in condizioni critiche, nessun lavoro di manutenzione è stato fatto e quando l’erba e le foglie si seccheranno il rischio incendi sarà veramente alto”.

Leonardo Mancini

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni su lettori@urloweb.com