Home Municipi Municipio VIII

Sicurezza stradale, decoro e lotta all’abusivismo, questa la ricetta del M5S per la Montagnola

SHARE
montagnola degrado mercato

Il candidato 5 Stelle alla Presidenza, Paolo Pace, interviene sulle criticità del quadrante

LE PRIORITÀ DEL M5S SU MONTAGNOLA – È una lettera inviata da un cittadino a dare la possibilità a Paolo Pace, candidato del M5S per il Municipio VIII, di sottolineare le priorità di intervento sul quartiere della Montagnola: “La forza del Movimento 5 stelle è nella cittadinanza attiva – scrive Pace – In molte occasioni siamo stati avvicinati da residenti stanchi dell’indifferenza delle istituzioni al degrado crescente nei nostri quartieri. Una lettera inviataci è la testimonianza non solo di chi registra il degrado e l’incuria della strada principale della Montagnola, Viale Pico della Mirandola, oltre a Via F. Acri e Via A. Ambrosini, ma di chi propone soluzioni percorribili ed a basso costo, ma con alto impatto ambientale”. 

SICUREZZA STRADALE – Il candidato penta-stellato elenca le criticità e le soluzioni prospettate nella lettera ricevuta in questi giorni. Si parte dal necessario rifacimento dell’asfalto delle tre strade principali del quartiere “oramai divelto dalle radici dei pini in esso piantumati”, così come l’introduzione della “fascia 30”, limitando in alcuni tratti la velocità delle autovetture a 30Km/h. Così come “l’aggiunta di dissuasori di velocità in prossimità del mercato, della scuola Spizzichino, del parcheggio e del casale Ceribelli aumenteranno il grado di sicurezza dei pedoni”. Per il candidato, raggiunto telefonicamente, queste sarebbero le priorità d’intervento sul quadrante: “Se noi entrassimo in questa amministrazione avremo un primo periodo per capire cosa ci hanno lasciato, ma la sicurezza è sicuramente una priorità, per evitare i gravi incidenti verificatisi fino ad oggi. Si possono inserire passaggi pedonali con dissuasori di velocità, oppure una segnaletica più evidente, magari con dei lampeggianti in prossimità del mercato”.

L’AREA DEL MERCATO – Particolare attenzione viene destinata all’area del Mercato Montagnola, dove “il fenomeno dell’abusivismo commerciale danneggia seriamente le attività regolari”. Inoltre si sarebbe pensato anche ad una nuova pista ciclabile, che servirebbe anche per scoraggiare il consueto fenomeno della sosta selvaggia. Poi “una maggior collaborazione tra commercianti ed AMA per aumentare la raccolta differenziata dei rifiuti garantirebbe un miglior mantenimento dell’area d’ubicazione dei cassonetti, che andrebbero svuotati più volte in ore di mercato”.

PROCESSI PARTECIPATI – Abbiamo voluto contattare telefonicamente il candidato per comprendere quante delle proposte avanzate nella lettera del cittadino potrebbero essere immediatamente percorribili: “Bisogna dare voce ai cittadini, andando nello specifico delle singole richieste – afferma Pace – Ci sono interventi elementari, che possono essere facilmente messi in piedi, così come altri che andranno ben progettati. Noi – conclude – non imporremo una soluzione, ma con processo partecipato cercheremo di individuare la soluzione che più si adatta al territorio, ascoltando la voce di cittadini, comitati e associazioni”.

LeMa