Home Municipi Municipio XI

Sgombero al Trullo: Fdi si parla di lotta tra poveri

Garipoli: “Chiediamo una presa di posizione forte sull’emergenza abitativa e di indicare i nuclei familiari italiani come scelta prioritaria”

SHARE

Prosegue il dibattito sul triste episodio avvenuto ieri in zona Trullo. Una famiglia di cittadini egiziani ha dovuto rinunciare all’alloggio regolarmente assegnato, dopo il sit-in di alcuni gruppi di estrema desta in difesa di una coppia italiana residente abusivamente nell’appartamento.

LA VICENDA – Mentre monta la polemica su quanto avvenuto nella giornata di ieri in Via Porzio nel quartiere del Trullo, quando un sit-in di militanti di estrema destra ha impedito l’ingresso di una famiglia di cittadini di origine straniera all’interno di un alloggio popolare regolarmente assegnato, anche il centro destra municipale non manca di intervenire nella vicenda.

SITUAZIONE DIFFICILE – In questo caso è il capogruppo di Fdi, Valerio Garipoli, a prendere la parola, parlando di una ‘situazione difficile e paradossale’ e di ‘ennesimo sgombero di una coppia di giovani romani’. Il riferimento di Garipoli è al precedente sgombero di una coppia di occupanti abusivi dell’appartamento: “Fermo restando lo stato di diritto e la necessità di doversi mettere in regola con le normative vigenti – continua Garipoli – trovo assurdo constatare che la questione dell’emergenza abitativa in Municipio XI stia generando una vera e propria divisione, lotta e contrasto sociale tra poveri tale da creare alta tensione”.

L’INTERROGAZIONE IN MUNICIPIO XI – La richiesta che avanzano da Fdi è quella di una presa di posizione forte nei confronti dell’emergenza abitativa da parte dell’Amministazione capitolina: “A tal proposito abbiamo interrogato il Presidente del Municipio Roma XI e l’Assessore Stefano Lucidi affinché si possa predisporre quanto prima un tavolo di confronto con il Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute e il Dipartimento Politiche Abitative di Roma Capitale, l’Ater e la Regione Lazio, finalizzato alla risoluzione della criticità e dei tanti casi ancora insoluti. Nella stessa – conclude l’esponente municipale di Fdi – abbiamo infine richiesto di indicare i nuclei familiari italiani come scelta prioritaria, a parità di disagio, per l’assegnazione di alloggi popolari”.

LeMa

SHARE