Home Notizie Cronaca Roma

Elezioni Roma: caos liste

SHARE
sinistra ita mun viii

Escluse le liste di SI-Sel per Fassina Sindaco

L’ESCLUSIONE – Terremoto in casa Fassina. Nella mattinata di ieri si sono rincorse le voci su una possibile esclusione delle liste presentate sabato scorso per la candidatura di Fassina a Sindaco della Capitale e per la corsa ai parlamentini di Roma. Nel primo pomeriggio di ieri è però arrivata la certezza dell’esclusione, con il leader di SI che in una nota afferma: “Abbiamo appreso con stupore che la commissione elettorale ha respinto le nostre liste dalla competizione per Roma. Si tratta di una decisione che, se fosse confermata, altererebbe pesantemente l’esito delle elezioni amministrative nella Capitale”. 

ERRORI E RICORSI – Fassina si appresta ad annunciare il ricorso: “Presentiamo subito ricorso e nelle prossime ore decideremo quali ulteriori iniziative intraprendere”. Il problema rilevato riguarderebbe degli errori nella documentazione presentata, con dei moduli, risalenti alla scorsa tornata elettorale, scaricati erroneamente dal sito del Viminale, piuttosto che da quello del Comune (che invece conterrebbe i moduli aggiornati). Sul panorama romano l’unico Municipio salvatosi dall’esclusione sembra essere quello del minisindaco Andrea Catarci.

SALVO IL MUNICIPIO VIII – In Municipio VIII infatti, il presidente uscente, oltre ad aver presentato una lista ‘politica’ collegata direttamente con il candidato Sindaco, ha raccolto e presentato le firme anche per altre due liste civiche legate soltanto alla sua corsa alla presidenza. In contemporanea sono state raccolte ben 1700 firme nelle liste civiche, a sostegno della candidatura di Andrea Catarci. “Noi ci siamo – ha scritto il Presidente uscente su Facebook – Tutte le energie vanno dedicate alla campagna elettorale, come e più di prima, sollecitando l’azione diretta e l’attivazione in prima persona dei nostri quartieri”. Catarci si esprime anche sulla possibilità di ricorso al Tar contro l’esclusione delle liste: “Allo stesso tempo puntiamo a vincere il ricorso contro l’esclusione delle altre liste comunali e municipali – afferma – Perchè non vogliamo essere gli Ultimi Highlander, vogliamo arrivare fino alla mèta nel Municipio Roma VIII per avviare il rilancio di tutta Roma”.

Leonardo Mancini

(Foto di repertorio)