Home Notizie Cronaca Roma

Parco del Tintoretto: contro la strada a 4 corsie il Municipio chiede la tutela del verde

Il Municipio VIII vota un nuovo atto contro la strada a 4 corsie che farebbe sparire l'area verde tra via Vigna Murata e via del Tintoretto

SHARE

OTTAVO COLLE – L’accelerazione che sembrava essere stata impressa dal Campidoglio su questa vicenda nel mese di novembre ancora non ha portato ad una soluzione. L’elemento centrale della discussione è il Programma Urbanistico Vigna Murata. Si tratta delle edificazioni, ma soprattutto della nuova strada a quattro corsie, che dovrebbero sorgere tra via di Vigna Murata e via del Tintoretto, a pochi metri da via Baldovinetti. Un intervento fortemente osteggiato dalla cittadinanza, sul quale anche la politica locale (dei due municipi coinvolti) sta ponendo particolare attenzione.

IL PROGETTO – In programma ci sarebbe la costruzione di un centro commerciale su tre piani (probabilmente un supermercato Esselunga), di due palazzi di 12 e 13 piani (uno dei quali potrebbe essere un albergo), di un asilo da 60 posti e della strada a quattro corsie di collegamento tra Vigna Murata e Tintoretto. Per questo intervento sono state previste anche tre rotatorie: due su Vigna Murata, in corrispondenza della nuova strada e di via di Grotte d’Arcaccio, e la terza su via del Tintoretto, vicino all’orto urbano Ortolino. La realizzazione della strada porterebbe al taglio di circa 250 alberature, eliminando il Parco del Tintoretto e incidendo notevolmente sui lavori autofinanziati dagli ortisti per portare l’acqua a Ortolino. Inoltre sarà da chiarire come saranno regolati i passaggi tra il quartiere Ottavo Colle e le vicine scuole.

LE PROPOSTE DEL COMUNE – L’obiettivo portato avanti dalla politica, su sollecitazione della cittadinanza della zona, è quello di ridurre l’impatto che la nuova strada avrebbe sul parco del Tintoretto, con l’abbattimento di decine di alberi, l’eliminazione quasi totale dell’area verde e lo sbancamento di una collina. Al momento l’Assessorato all’Urbanistica, in una seduta di commissione capitolina del novembre scorso, ha posto quattro differenti ipotesi progettuali per superare queste criticità. Naturalmente queste hanno diversi gradi di tutela delle aspettative dei cittadini e di problematiche dal punto di vista burocratico e procedurale.

DAL MUNICIPIO VIII – Dopo l’interessamento della commissione Urbanistica, dal Comune di Roma non sono però arrivate ulteriori notizie in merito alla decisione presa sul futuro della nuova strada e del Parco del Tintoretto. Così il Consiglio del Municipio VIII l’8 gennaio scorso ha votato un atto per “cercare di accelerare e dare risposte alla cittadinanza – spiega il consigliere Pd e presidente della commissione Urbanistica, Luca Gasperini – ora puntiamo ad aprire un tavolo con l’Assessore capitolino Montuori, al quale deve assolutamente sedere il municipio per dare voce alle richieste dei cittadini di Ottavo Colle”. Il documento votato in Municipio VIII, dopo aver ripercorso l’iter fin qui seguito da questo progetto, punta alla tutela del verde nel quartiere di Ottavo Colle. La Proposta di risoluzione infatti impegna “il Presidente e l’assessore competente affinchè si attivino presso gli uffici capitolini e l’assessorato al fine di garantire la permanenza dell’area verde con tale forte valenza naturalistica quale quella del Parco del Tintoretto”. Nelle prossime settimane speriamo di poter dare contezza di qualche novità che possa far ben sperare i cittadini della zona.

Leonardo Mancini


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353