Home Notizie Cronaca Roma

Stadio della Roma: Cassazione annulla l’ordinanza su De Vito

Al moneto Marcello de Vito è agli arresti domiciliari. I legali di de Vito: “Ordinanza palesa seri profili di illegittimità”

SHARE

NOVITÀ SULLA VICENDA DE VITO

Importanti novità in vista nella vicenda giudiziaria che ha coinvolto negli scorsi mesi il consigliere del M5s e Presidente dell’Aula Giulio Cesare, Marcello De Vito. Dopo la scarcerazione (al momento De Vito è agli arresti domiciliari), “La Cassazione, accogliendo il ricorso delle difese, ha annullato con rinvio l’ordinanza del Tribunale del Riesame di Roma in relazione alla vicenda legata alla costruzione del nuovo stadio“, hanno dichiarato all’Ansa gli avvocati di De Vito, finito in carcere nel marzo scorso per corruzione.

RIVISTA LA POSIZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

“Attendiamo di leggere il dispositivo emesso dalla Suprema Corte ma l’unica cosa che ci sentiamo di dire in questo momento è che è stato riconosciuto come l’ordinanza abbia palesato seri profili di illegittimità“, seguitano gli avvocati Angelo Di Lorenzo e Guido Cardinali, difensori di De Vito. Oltre alla posizione del Presidente del Consiglio Comunale, torna al voglio degli inquirenti anche quella dell’Avvocato Mezzacapo, ritenuto vicino a De Vito nella vicenda delle presunte tangenti dell’imprenditore Parnasi.

STRALCIATA LA VICENDA DELLA VECCHIA STAZIONE TRASTEVERE

É stato invece annullato il capo d’accusa inerente la vicenda della riqualificazione della vecchia stazione ferroviaria di Trastevere disponendo l’immediata scarcerazione degli altri imputati, che al momento si trovano agli arresti domiciliari.

Red