Home Rubriche City Tips

Cir.ne Ostiense chiusa per una macchia d’olio

L’intervento del Comune non è risolutivo, quindi si chiude la strada in via precauzionale. Ciaccheri-Centorrino: “In Campidoglio nessuno ha previsto un appalto di pronto intervento"

SHARE

ROMA – Traffico in tilt in zona Circonvallazione Ostiense con il transito che è stato interdetto in direzione della Cristoforo Colombo. Il motivo della chiusura sarebbe il passaggio di un camion che ha perso copiosamente olio sull’asfalto per circa 400 metri sul tratto finale della strada, quasi in prossimità dell’incrocio con la Colombo.

LA CHIUSURA

Il Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale ha così deciso di chiudere la strada in via precauzionale, interrompendo il traffico. Dal Municipio VIII fanno sapere che l’intervento effettuato dai mezzi addetti alla manutenzione del Campidoglio si è concentrato unicamente nel gettare della sabbia per coprire la macchia d’olio e per assorbirla, ma viste le condizioni meteo di questi giorni la soluzione adottata è risultata inefficace.

LE CRITICHE

Sono il Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri, e l’assessore all’Ambiente, Michele Centorrino, a sottolineare come “questa situazione non è diversa da quelle che si verificano ogni giorno nella città, nonostante ciò nessuno in Campidoglio ha previsto uno specifico appalto di pronto intervento con l’utilizzo di mezzi preposti con appositi solventi capaci di assorbire l’olio”. All’appello, anche volendo, non potrebbero rispondere nemmeno gli operatori dell’Ama, dato che nel contratto di servizio stipulato tra il Comune e l’azienda questo servizio è assente. “Ci auguriamo che finalmente qualcuno si desti e faccia in modo di creare un pronto intervento cittadino relativo alle macchie d’olio o, se dal Palazzo Senatorio non sono in grado di farlo, procedesse a delegare i Municipi dando risorse economiche, personale e mezzi per poter intervenire”, concludono Ciaccheri e Centorrino.

LeMa