Home Rubriche Go Green

Corri per la Befana nel Parco degli Acquedotti

SHARE
corribefana

La 24esima edizione ai blocchi di partenza

Manca pochissimo alla partenza della 24esima edizione della maratonina Corri per la Befana, che come ogni anno partirà il 6 gennaio alle ore 10,00 dal quartiere Appio Claudio, dove si concluderà dopo 10 km, di cui circa 3 percorsi nello splendido scenario del Parco degli Acquedotti.

Al momento ad iscrizioni quasi chiuse, sembra confermata la previsione degli organizzatori, con circa 2500 runners ai nastri di partenza, con i migliori atleti della regione e non solo. Tantissime, anche le società presenti e soprattutto quasi tutte le squadre della Capitale e della regione.

Come ogni anno saranno anche le gare non competitive a fare i grandi numeri, si punta ad arrivare ai 700 iscritti. La prima la Mini Happy Run riservata dai bambini dai 4 ai ragazzi d 12 anni che percorreranno circa un chilometro e poi gli oltre 3 KM della Happy Run aperta a tutti, che si snoderà quasi interamente nel parco. Le iscrizioni in questo caso sono aperte fino al 6 mattina sul posto.

Molti sono poi i motivi per porre attenzione alla gara dell’Epifania. In primis al via un runner illustre, Monsignor Melchor Sanchez, Sottosegretario allo Sport del Vaticano, che sarà al via con il pettorale numero 6, in onore ai Re Magi.

“Questa iniziativa – come dichiara Patrizio Mancini, Presidente del Roma Road Runners Club -vuole unire circa dieci associazioni sportive del territorio, le quali hanno deciso di creare un progetto comune, che si pone l’obiettivo di mettere in rete le discipline praticate dalle varie associazioni e realizzare due grandi eventi che coinvolgano il territorio del Municipio VII. Il primo si dovrebbe svolgere in primavera inoltrata ed il secondo in autunno, con il coinvolgimento delle istituzioni municipali, dei rispettivi enti sportivi di appartenenza e si spera soprattutto con la partecipazione di sponsor, visto che lo sport vive un momento difficile, data la mancanza di risorse che invece dovrebbero essere investite in un settore educativo e formativo come lo sport. Ciò che vorremmo far capire è che lo sport di base, quello praticato dalle nostre come da altre associazioni, contribuisce alla nascita dei nuovi campioni ed aiuta nella crescita le giovani generazioni, lo sport si pratica seguendo delle regole e queste regole sono basilari per educare i giovani alla vita”.

Non mancheranno le attese Befane Road Runners che distribuiranno tantissimi dolci ai più piccoli e non mancheranno nemmeno i Volontari del Parco degli Acquedotti, cioè coloro che in questi anni contribuiscono a mantenere pulito ed ordinato il Parco degli Acquedotti, ma non solo e lo si potrà vedere il giorno 6 al gazebo dell’associazione.

Poi sarà senza dubbio una festa sia per le migliaia di podisti che calcheranno le strade di gara, sia per i tanti bambini che oltre a correre, potranno poi dilettarsi gratuitamente nello svolgimento delle attività sportive che costituiscono il Villaggio Sportivo della Befana. Ci saranno i giochi, gli istruttori e le attrezzature del Centro Sportivo Italiano, i mini campi di calcio della Polisportiva Quadraro Cinecittà e gli splendidi ragazzi della Arnold Rugby.