Home Municipi Municipio IX

Cecchignola: non puoi uscire? Ti portiamo la spesa noi!

L’Associazione Attivamente Cecchignola e il Comitato di Quartiere uniti per sostenere chi ne ha più bisogno

CECCHIGNOLA – Anche alle prese con il coronavirus la solidarietà non ferma, ma la volontà di dare una mano a chi ne ha bisogno passa attraverso disposizioni e accortezze per tutelare la salute di tutti. È questo il caso dell’iniziativa lanciata alla Cecchignola dall’Associazione Attivamente Cecchignola e dal Comitato di Quartiere Castello della Cecchignola in sostegno di chi, per condizioni di salute o per l’età non può uscire di casa. “Hai problemi di salute e, come da disposizioni del Governo, devi restare a casa per non correre rischi? – si legge sul messaggio fatto girare in queste ore – Contattaci, ti portiamo la spesa di cui hai bisogno”.

L’INIZIATIVA

“Assieme al Comitato di Quartiere Cecchignola – spiegano dall’Associazione – essendo emersa la disponibilità e la voglia aiutare di diversi abitanti del quartiere, proponiamo un’iniziativa di buon vicinato per aiutare le persone del quartiere che ne hanno bisogno”. Coloro che nel quartiere hanno bisogno di fare la spesa, o di compiere piccole commissioni, ma non possono uscire di casa possono contattare i volontari telefonicamente (0645582741/ 3316451418), via mail (attivamentececchignola@gmail.com o comitatocecchignola@gmail.com) o tramite le pagine pagina Facebook dell’Associazione e del CDQ Cecchignola.

Ads

PRIMA LA SICUREZZA

“Chi ha bisogno di aiuto – spiegano i volontari – può contattarci per fare la sua richiesta. Questa verrà inoltrata sul gruppo WhatsApp creato appositamente, che individuerà una persona che potrà occuparsene – e ancora – le modalità di consegna domiciliari saranno tali da non permettere il contatto diretto, attraverso l’utilizzo di DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), di cui ogni volontario dovrà dotarsi, ed ulteriori disposizioni e dettagli che comunicheremo agli interessati”.

Red

Previous articleScuola: nel Lazio estesa la formazione a distanza anche a elementari e medie
Next articleDopo il discorso di Conte lunghe file ai supermercati