Home Municipi Municipio VIII

Roma 70: resta alta l’attenzione sulle strade mai prese in carico dal Comune

Tante le segnalazioni da parte dei cittadini su un problema che va avanti da più di trent'anni

SHARE

ROMA 70 – Con lo scorso numero di Urlo siamo tornati su una vicenda molto sentita dai residenti del quadrante di Roma 70. Abbiamo riportato all’attenzione delle istituzioni locali (che non hanno mai realmente smesso di interessarsene) i disagi che la mancata acquisizione di strade ed aree verdi da parte del Comune ha provocato durante gli anni. Non sono mancate le segnalazioni e i commenti dei cittadini che da sempre, spiegano “pagano le tasse senza ottenere in cambio i servizi di manutenzione dei quali ci sarebbe tanto bisogno”.

LE AREE – Molte strade del quartiere, così come la maggior parte delle aree verdi incastonate tra i palazzi, non sono mai state prese in carico dal Comune di Roma. I Dipartimenti non hanno competenza su di esse, lasciando i cittadini della zona nella più totale assenza di manutenzione. Tante le strade del quadrante che ancora soffrono di questa situazione. Tra queste via Coppi, via del Calcio, via Consolini, Via Nuvolari, via Ascari, via Primo Carnera e Granai di Nerva.

GLI ATTI – Abbiamo voluto dare voce al consigliere del Pd Umberto Sposato che, da diverse consiliature, si occupa di questa complessa vicenda. “Le richieste di intervento fatte ai Dipartimenti competenti di Roma Capitale, così come gli atti presentati e votati positivamente dal Consiglio del Municipio VIII sono innumerevoli – spiega Sposato – purtroppo nonostante il nostro impegno continuo non si è ancora riusciti a smuovere e a risolvere questa situazione”.

UNA DIFFICILE SOLUZIONE – Alla base di questa vicenda, come abbiamo avuto modo di spiegare in più occasioni, c’è la definitiva chiusura dell’Ente Cooperativo Roma 70 avvenuta, con comunicazione del Commissario Liquidatore, nel 2004, senza che strade e aree verdi subissero i collaudi necessari alla presa in carico da parte del Comune. “Parliamo di strade e aree verdi di pubblica utilità – spiega il Consigliere Sposato – su queste arterie, oltre al traffico locale, transitano anche i mezzi pubblici”. In passato i cittadini della zona hanno più volte contribuito a mantenere alta l’attenzione su questa criticità, anche con alcune raccolte firme che sono state portate all’attenzione del Comune. Nonostante la voce del quartiere e della politica locale non si sia mai sopita, la presa in carico di queste strade sembra ancora lontana.

Leonardo Mancini