Home Municipi Municipio XI

Ponte Portuense: si intravede la fine dei lavori

Nelle prossime settimane potrebbe finalmente concludersi l’opera rimasta in bilico per anni

Tratto da Urlo n.149 settembre 2017

PORTUENSE – Proseguono i lavori per la conclusione dell’allargamento del sottopasso su via Portuense. Il 2 agosto scorso è stato riaperto il transito pedonale, dopo la conclusione degli interventi per l’interramento delle reti telefoniche. A parte un piccolo stop nei giorni centrali di agosto, i lavori stanno andando avanti regolarmente.

Ads

I LAVORI – Abbiamo ascoltato l’Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XI, Giacomo Giujusa, per capire quali siano le prospettive per quest’opera. L’area, ci ha spiegato l’Assessore, è uno snodo fondamentale per le infrastrutture di questo territorio. Oltre alle reti telefoniche, è stato interrato l’elettrodotto di Acea e “in questi giorni si procederà all’ammodernamento di una parte della rete Italgas”, spiega Giujusa, che aggiunge: “Si sta lavorando sull’illuminazione pubblica e sulle caditoie, questo porterà qualche disagio per la riduzione temporanea delle carreggiate”.

IL PERCORSO CULTURALE – Assieme alla riapertura del sottopasso, si lavora anche per la valorizzazione culturale dell’area e dei reperti archeologici venuti alla luce durante gli scavi. “Stiamo avviando la progettazione di un percorso culturale, con la documentazione grafica e anche in 3d dei reperti, fino alle rilevanze archeologiche del Pozzo Pantaleo – spiega l’Assessore Giujusa – Queste verranno lasciate visibili sotto una teca approvata dalla Soprintendenza e che verrà finanziata da Acea”.

POSSIBILI CRITICITÀ – L’attenzione, secondo l’opposizione in Municipio XI, dovrà essere spostata sugli accorgimenti da mettere in campo all’indomani della riapertura del sottopasso. “Restano alcune criticità – conferma Valerio Garipoli, Capogruppo di Fdi – come la fermata per il bus che verrà posizionata più avanti verso piazzale della Radio. Ma per comprendere quali potrebbero essere i disagi relativi alla viabilità dell’area dobbiamo aspettare la fine dei lavori e l’apertura del sottopasso”. Qualche previsione è comunque possibile farla: “Sembra che i lavori procedano e che non manchi poi tanto – sottolinea di rimando Daniele Catalano, Consigliere municipale di Fdi – ma è da troppi anni che le scadenze su quest’opera vengono disattese. Purtroppo l’allargamento del sottopasso non porterà a molto – spiega – visto che via Pacinotti continuerà ad essere a una corsia”.

L’APERTURA – Al momento in cui scriviamo non c’è ancora la certezza sulla data in cui verranno dichiarati conclusi i lavori. Stando ai cronoprogrammi, resi noti in passato, i tempi dovrebbero comunque essere stretti. Vista la particolarità dell’area, snodo fondamentale per tutte le infrastrutture del territorio, qualche ulteriore rallentamento è ancora possibile. In ogni caso sembrerebbe che nelle prossime settimane si metterà mano agli ultimi accorgimenti, per ottenere la riapertura al più presto: “Lavoriamo per aprire il sottopasso quanto prima – conclude l’Assessore – siamo su di un’area delicata, ma non si dovrà aspettare molto ancora”.

Leonardo Mancini

Previous articleGli orti urbani di Casal Brunori diventano realtà
Next articleHockey sul prato, al via il campionato