Home Municipi Municipio VIII

Rifiuti: per l’Ama la diffida del Municipio VIII è incomprensibile

Report confermano il ritorno alla regolarità nel servizio

SHARE
ama calderon della barca

MUNICIPIO VIII – In una nota diramata nel tardo pomeriggio di giovedì 12 luglio, l’Ama risponde alla diffida inviata dal Presidente del Municipio VIII, Amedeo Ciaccheri e dall’assessore all’Ambiente Michele Centorrino.
Di seguito la comunicazione dell’azienda:

È cosa nota come nei giorni scorsi la concomitanza di alcuni fattori, peraltro più volte segnalati dalla stessa Ama, abbia portato a situazioni temporanee di criticità a macchia di leopardo sul territorio cittadino, già per lo più recuperate.
 
In particolare, nell’VIII municipio, gli ultimi report confermano il progressivo recupero nella regolarità dei servizi di raccolta dei materiali. In quell’area, l’azienda ha messo in campo servizi, mezzi e uomini aggiuntivi per risolvere situazioni dovute anche all’abbandono indiscriminato di materiali (tra cui ingombranti) su suolo pubblico. L’attività di pulizia procede senza soluzione di continuità per risolvere anche le situazioni residuali.
 
Non si prefigurano dunque situazioni “emergenziali”, come quelle paventate. Sorprende e risulta incomprensibile l’annuncio di diffide e ultimatum nei confronti di un soggetto a cui si chiede una collaborazione, mai negata e prontamente assicurata, e che proseguirà nell’esclusivo interesse dei cittadini. Ama, infatti, è un’azienda che, pur con le storiche difficoltà ereditate dal passato, sta facendo e continuerà a fare qualunque sforzo per assicurare, ovunque e al meglio, tutti i servizi di pubblica utilità che gli competono”.