Home Notizie Cronaca Roma

Rifiuti: Campidoglio e Ama incontrano i sindacati

Nella proposta un Piano di pulizia straordinaria e il risanamento dell'azienda

SHARE
ama calderon della barca

L’INCONTRO IN CAMPIDOGLIO CON I SINDACATI

Nella mattina di oggi la sindaca Virginia Raggi ha incontrato in Campidoglio, insieme al presidente di Ama Luisa Melara, tutti i rappresentanti sindacali dei lavoratori dell’azienda municipalizzata per mettere a punto un programma sinergico di intervento, un piano d’azione che funzioni nel breve e nel lungo periodo. Presenti le organizzazioni sindacali, Cgil Fp , Cisl Fit, Uiltrasporti, sindacato autonomo Fiadel, Usb e Cobas.

VERSO UN TAVOLO DI CONFRONTO PERMANENTE

La volontà del Campidoglio sembra essere quella di dare un segnale di discontinuità con i disservizi e lo stato in cui versa la Capitale. Per farlo si è partiti dall’incontro con le organizzazioni sindacali. “Quello che abbiamo in mente è un tavolo di confronto permanente che si riunisca a cadenza stabilita – ha spiegato la sindaca Raggi – in modo da progettare un percorso chiaro nel metodo e nei tempi. Questa serie di incontri è pensata per recepire la voce di chi, ogni giorno, lavora in strada e può dare un contributo determinante in termini di pulizia e rispetto della legalità”. L’iter del coinvolgimento delle sigle sindacali è stato dettato dalla presidente di Ama Melara: “Abbiamo chiesto ai sindacati di inoltrare un documento in cui indicare i problemi da loro rilevati insieme alle modalità di risoluzione. Queste proposte saranno poi confrontate con un piano di intervento redatto dalla dirigenza che andrà in due direzioni: nell’imminente, risolvere i rallentamenti nella raccolta e, successivamente, operare per un risanamento generale dell’azienda che tenga in considerazione le esigenze dei lavoratori e quelle dei cittadini romani”.

IL BOICOTTAGGIO DEI CASSONETTI BRUCIATI

La Sindaca Raggi ha poi trovato comunque modo di tornare su quelle che nei giorni scorsi è stato definito il ‘boicottaggio’ dei cassonetti bruciati: “Questa notte sono stati dati alle fiamme alcuni cassonetti in via di Torre Vecchia: siamo davanti all’ennesimo atto di sabotaggio nei confronti di Ama. Un danno per l’ambiente e per le tasche dei cittadini, visti gli alti costi per la pulizia straordinaria e la sostituzione dei cassonetti distrutti. A chi prova a mettersi di traverso, a chi agisce nell’ombra con metodi criminali, anche oggi replichiamo senza paura, mettendo insieme le parti sane di questi città”.

Red