Home Notizie Cronaca Roma

Roma: sanificati più di 60mila cassonetti

I mezzi dell’Ama saranno ora impegnati per il lavaggio delle strade

SHARE

ROMA – La sanificazione dei cassonetti stradali in tutti i municipi della città si è conclusa nella giornata di ieri. Ad annunciarlo è l’Ama in una nota: “Complessivamente – afferma la municipalizzata – sono stati igienizzati più di 60mila grandi contenitori (circa 52mila cassonetti e oltre 8mila campane per il vetro). In due settimane di lavoro, le autobotti impiegate di notte hanno irrorato complessivamente 750mila litri di liquido igienizzante.

GLI INTERVENTI DI SANIFICAZIONE

Priorità, spiega l’azienda, è stata data ai cassonetti presenti all’interno delle strutture sensibili come caserme e sedi di istituzioni, oltre naturalmente a quelli di 60 presidi sanitari. “D’intesa e in raccordo con Roma Capitale – spiegano dall’Ama – uomini e mezzi dedicati verranno ora impiegati per intensificare un articolato programma di lavaggio delle strade, dando la priorità alle consolari, alle principali direttrici viarie e alle vie su cui insistono Asl, farmacie e strutture sanitarie”.

LE DIFFICOLTÀ NEL RITIRO DEI RIFIUTI

Intanto la Sindaca Raggi ha voluto sottolineare la presenza di alcune difficoltà nella raccolta dei rifiuti. Aumentano i lavoratori in malattia in Ama e con essi i disservizi nella raccolta dei rifiuti su tutto il territorio capitolino. È la stesa Sindaca ad aver denunciato il rallentamento, soprattutto per quanto riguarda la plastica e la carta. “In Ama molti si sono messi in malattia e si è verificato un rallentamento del servizio nella raccolta dei rifiuti”, ha commentato la Sindaca Raggi in una diretta Facebook. “Gli impiegati non sono positivi al coronavirus, ma sono persone certificate malate – aggiunge – Per compensare abbiamo utilizzato le società che si occupavano delle utenze non domestiche. Il servizio tornerà alla normalità”. Una situazione non rosea quella dei rifiuti in città, come testimoniano anche le immagini di ieri dei cinghiali tornati all’assalto dei cassonetti di Ottavia.

LeMa